La coltivazione del Sedum spectabile: come realizzarla?

fiori sedum spectabile

insetto su sedum spectabile

di Antonino Crapanzano

Sedum spectabile (Boreau), è una succulenta perenne appartenente alla famiglia delle Crassulaceae che ha origine in Cina e in Corea.

Al genere Sedum appartengono molte specie di piante rustiche, circa 450 specie, in maggioranza perenni che si adattano sia alla coltivazione da appartamento sia in ambiente esterno. Tra le tante specie, abbiamo parlato del Sedum morganianum.

Sedum spectabile è una specie che comprende numerose varietà piuttosto rustiche e molto vigorose.

In questo articolo vediamo insieme quali sono le caratteristiche più importanti e le principali esigenze che dobbiamo soddisfare per la coltivazione del Sedum spectabile.

Caratteristiche principali

Sedum spectabile è una specie di pianta grassa le cui varietà conosciute hanno un portamento eretto e cespuglioso, a foglia caduca.

In base alla varietà, il fusto può raggiungere un’altezza compresa fra 30 e 80 cm.

Le sue foglie si presentano semplici, di forma ovale, dai margini dentati e disposte in posizione alterna su steli eretti e non ramificati. Sono piuttosto spesse e carnose.

L’aggettivo spectabile sta ad indicare che i fiori di queste piante sono abbastanza appariscenti, infatti, hanno una forma a stella, si presentano di colori che vanno dal bianco al rosa al rosso.

Le infiorescenze sono riunite in corimbi piatti di larghezza compresa tra 8 e 12 cm e forniscono un’abbondante fonte di cibo per api, farfalle e molti altri insetti.

Possiamo assistere alla fioritura prolungata di questa pianta a partire dalla fine del periodo estivo, nei mesi che vanno da luglio a settembre.

Durante la stagione invernale queste piante perdono completamente la loro vegetazione e necessitano della rimozione dei fusti secchi prima che la nuova vegetazione cominci il suo sviluppo.

foglie sedum spectabile

Il Sedum spectabile è una pianta molto apprezzata in quanto molto decorativa, poco esigente e piuttosto vigorosa, per tutti questi motivi si adatta molto ad essere coltivata nel nostro giardino.

La coltivazione del Sedum spectabile

Scopriamo adesso come eseguire una soddisfacente coltivazione del Sedum spectabile e quali esigenze dobbiamo soddisfare affinché le nostre piante abbiano una crescita, uno sviluppo e una fioritura che colorino i nostri giardini, balconi o le nostre fioriere.

Terreno

Il terreno ideale per la coltivazione del Sedum spectabile è caratterizzato da un’alta fertilità e ben drenato poiché questa pianta teme molto il ristagno d’acqua, nonostante ami molto i terreni umidi.

Clima ed esposizione del Sedum spectabile

Il clima più adatto risulta essere temperato con temperature minime di circa 5 °C, al di sotto delle quali la pianta potrà presentare segni di sofferenza.

Sedum spectabile richiede una esposizione soleggiata, a contatto diretto con i raggi del sole. E’ comunque in grado di sopravvivere nelle zone in mezz’ombra.

Irrigazione

Sedum spectabile richiede annaffiature frequenti, anche quotidiane se il clima è molto caldo ed asciutto. Queste irrigazioni sono necessarie per mantenere il terreno fresco ed umido.

Possiamo intervenire preferibilmente durante le ore serali o mattutine facendo attenzione a non abbondare perché queste pianta teme il ristagno idrico.

Concimazione del Sedum spectabile

All’inizio della primavera possiamo eseguire un intervento di concimazione utilizzando fertilizzanti organici.

Durante l’estate, invece, possiamo eseguire concimazioni dirette ad arricchire il terreno in fosforo e potassio, meno in azoto perché arricchisce le nostre piante d’acqua e le rende eccessivamente morbide.

Potatura

La potatura del Sedum spectabile si esegue durante il periodo estivo tagliando i fiori e i fusti vecchi ma soprattutto facendo attenzione a non recidere i nuovi getti in arrivo.

sedum

Moltiplicazione del Sedum spectabile

Se volete moltiplicare la vostra pianta di Sedum spectabile per eseguirne la coltivazione, potete scegliere tra diversi metodi:

  • mediante talea semimatura in estate tagliando un rametto dalla vostra pianta, interrarlo nel terreno e attendere che attecchisca;
  • possiamo moltiplicare le nostre piante per divisione durante la stagione primaverile, in questo caso le nuove piantine si svilupperanno piuttosto velocemente;
  • possiamo procedere anche alla semina in serra fredda in autunno.

Malattie e parassiti

Tra le principali che possono danneggiare le nostre piante di Sedum spectabile vi è il ristagno idrico, come abbiamo già detto, che può danneggiare le radici causandone marcescenza.

Dobbiamo fare molta attenzione agli attacchi della cocciniglia durante l’estate poiché si svilupperà velocemente su fusti e foglie ma anche sulle radici. Possiamo eseguire trattamenti a base di olio minerale per debellare le infestazioni da cocciniglia.

Anche le lumache possono causare problemi e rappresentare un ostacolo per la coltivazione del Sedum spectabile in quanto questi esemplari sembrano essere amanti delle foglie della pianta, soprattutto quelle più tenere.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


La coltivazione del Sedum spectabile: come realizzarla? ultima modifica: 2020-06-06T11:39:27+00:00 da Antonino Crapanzano

Articoli correlati