Semina a spaglio: come e perchè effettuarla

Siete curiosi di scoprire cos’è la semina a spaglio? Non preoccupatevi, in questo articolo vi spieghiamo tutti i dettagli riguardo a questo metodo di semina molto diffuso dagli agricoltori.

Semina a spaglio

La semina a spaglio può essere effettuata sia in semenzaio, che in piena terra. 

Questo tipo di pratica deve essere effettuata in modo manuale, bisogna letteralmente lanciare a mano semi aperta, una piccola quantità.

Inoltre per effettuarla nel migliore dei modi, vi diamo questo consiglio: è importante uniformizzare le sementi e per far sì che questa risulti efficace bisogna unirla alla sabbia e anche alla segatura.

Ma le operazioni che vi consigliamo di fare non sono fine qui. Dopo aver sparso i semi manualmente sul terreno, è fondamentale interrarli con il terriccio.

 

semina a spaglio

Per quali concimazioni è consigliata la semina a spaglio?

Questa tecnica viene particolarmente consigliata per tutti gli ortaggi definiti da taglio. Cioè, che cosa significa? Stiamo parlando ad esempio della lattuga o della cicoria, ma anche ad esempio ravanelli. Volete scoprire come coltivare al meglio i ravanelli? Vi abbiamo spiegato tutto qui:Come coltivare i ravanelli: dalla semina alla raccolta

Ma oltre a questi, la semina a spaglio è adatta per tutte le coltivazioni con una rivegetazione molto rapida. Inoltre un altra osservazione importante è che la semina di questo tipo è favorevole per tutti i semi di dimensioni molto ridotte.

Molto spesso la semina a spaglio viene consigliata per le per coltivazioni da sovescio. Cosa significa? Ovvero quelle coltivazioni realizzate solamente per un auto-rigenerazione del terreno, che non servono appunto alla raccolta.

Di cosa necessita la semina a spaglio?

Questa tecnica di semina necessita di annaffiature di tipo uniforme con il metodo a pioggia. Non sapete in che cosa consiste l’irrigazione a pioggia? In questo articolo vi abbiamo spiegato tutto nel dettaglio:Tutte le caratteristiche e i vantaggi dell’irrigazione a pioggia.

Ma oltre a questo tipo di annaffiatura, se desideriamo effettuare una semina a spoglio che risulti essere adeguata, dobbiamo assolutamente, prima che inizi la fase di germinazione, non spostare le sementi che sono state letteralmente “lanciate” sul terreno.

La semina a spaglio inoltre richiede un terreno pulito e privo di erbe infestati, è quindi raccomandato intervenire nella rimozione di queste ultime in modo da garantire la futura germinazione delle piante.

Il letto della semina deve essere inoltre privo di sassi, deve presentarsi fine e piatto.

semina a spaglio

 

Vantaggi  e svantaggi della semina a spaglio

Realizzare questo tipo di semina ha sicuramente dei vantaggi non differenti in termini di tempo, di fatto risulta essere molto veloce e si risparmia molto lavoro di manodopera. 

Per i lati negativi, la semina a spaglio risulta essere poco ordinata. Di fatto le future piantine nasceranno nel terreno sparse e non organizzate in fila. In questo modo si avranno delle coltivazioni molto fitte che in alcuni casi risulteranno essere disordinate, impedendo la riuscita di alcuni semplici lavori agricoli.

Per questo motivo vi abbiamo consigliato di realizzare questo tipo di semina solo con ortaggi di dimensioni ridotte. 

 

Semina a spaglio: come e perchè effettuarla ultima modifica: 2019-04-12T07:46:15+00:00 da Nicole

Articoli correlati