Quali sono le principali malattie dell’albero delle farfalle? Come curarle?

buddleja davidii

malattie albero delle farfalle

di Antonino Crapanzano

Nei precedenti articoli, come avuto modo di leggere, abbiamo parlato dell’albero delle farfalle, delle sue principali caratteristiche e come coltivare bellissimo arbusto ornamentale. Se non li avete letti potete dare un’occhiata qui e qui.

In questo nuovo articolo, invece, vedremo quali sono le più importanti malattie che possono colpire l’albero delle farfalle. Parleremo, quindi, di quali sono le maggiori infestazioni che danneggiano questa pianta, quali sono i sintomi principali ai quali dobbiamo far attenzione e quali metodi di difesa possiamo mettere in atto.

Vi consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo se avete notato che le vostre piante non presentano le migliori condizioni di crescita e sviluppo, probabilmente troverete risposte alle vostre domande e potreste risolvere il vostro specifico problema.

Buona lettura!

Principali malattie dell’albero delle farfalle

L’albero delle farfalle Buddleja davidii (Franchet, 1877) è una pianta molto rustica e per questo motivo non ha esigenze particolari, infatti si adatta bene a qualsiasi tipo di terreno, alle più calde temperature durante i periodi estivi e alle rigide temperature invernali.

Nonostante non vi siano particolari malattie che possono colpire questa pianta, è necessario fare molta attenzione ad alcune patologie che possono insorgere e all’attacco di piccoli parassiti che, in breve tempo, potrebbero danneggiare gli alberi che abbiamo attentamente coltivato nel nostro giardino.

Le principali malattie che teme l’albero delle farfalle sono quelle fungine che si sviluppano in seguito a periodi caratterizzati da un clima piovoso e particolarmente umido.

Tra le malattie fungine che possono verificarsi più frequentemente si hanno il marciume e la muffa grigia, molto probabilmente dovuti a una eccessiva umidità e ai ristagni d’acqua.

Inoltre, possiamo citare i parassiti animali che possono attaccare le nostre piante come gli afidi e le cocciniglie che, come sappiamo, infestano principalmente le foglie delle nostre piante e non solo, sono in grado di danneggiare anche gli altri organi più importanti che costituiscono la parte aerea.

malattie buddleja davidii

Malattie fungine

E’ molto probabile che la buddleia vada incontro problemi derivanti da una cattiva gestione della coltivazione, in particolare fisiopatie; tra queste, è possibile che si abbia il marciume radicale dovuto alla proliferazione dei funghi in seguito ad eccessive bagnature del terreno e alla formazione di ristagno idrico.

Se l’intero apparato radicale è interamente marcio dobbiamo eliminare l’intera pianta; se, invece, qualcuna è ancora sana possiamo lasciare il nostro albero delle farfalle facendo attenzione ad eliminare soltanto le radici non più idonee e lasciare la pianta ad asciugare.

Un’altra malattia fungina che si può sviluppare è la muffa grigia causata da Botrytis cinerea.

Questa patologia colpisce soprattutto la vite causando ingenti danni alla coltivazione e compromettendo l’intero raccolto ma può colpire anche molte piante da orto e ornamentali.

Parassiti animali

Tra i parassiti animali, quelli che possono colpire i nostri arbusti sono gli afidi e le cocciniglie.

Gli afidi sono piccoli insetti appartenenti all’ordine dei Rincoti, conosciuti anche come pidocchi delle piante, che succhiano la linfa grazie al loro apparato boccale e possono causare gravi danni, in caso di una forte infestazione, alle foglie e ai germogli.

Questo causa l’indebolimento generale della pianta, l’arricciamento delle foglie che non saranno più in grado di svolgere la loro funzione e in caso di gravi infestazioni, la caduta delle foglie stesse. La formazione della melata, inoltre, rappresenta un terreno fertile per i funghi che ne impediranno un efficace assorbimento della luce.

Le cocciniglie, come gli afidi, appartengono all’ordine dei Rincoti e si nutrono anche della linfa dei vegetali. Si riproducono prevalentemente per via sessuale mediante la produzione di uova e sono in grado di danneggiare gran parte delle piante ornamentali, da frutto, da giardino.

Sui nostri alberi di farfalle sono in grado di invadere l’intera struttura fogliare della pianta e determinare un ingiallimento diffuso delle foglie con il conseguente disseccamento. Questi parassiti durante l’infestazione producono la melata, una sostanza zuccherina che richiama l’attenzione di ulteriori insetti patogeni e parassiti fungini.

Metodi di difesa dalle malattie dell’albero delle farfalle

La difesa dell’albero delle farfalle può essere effettuata utilizzando prodotti naturali il cui utilizzo è ammesso in agricoltura biologica.

albero di farfalle

In caso di infezioni provocate da patogeni fungini come il marciume radicale e la muffa grigia possiamo intervenire bruciando la parti colpite del nostro arbusto e utilizzando prodotti anticrittogamici specifici per evitare che la malattia si diffonda.

Se l’origine dell’infestazione è causata dai parassiti animali come gli afidi e le cocciniglie possiamo agire subito, in entrambe i casi, ricorrendo all’utilizzo di rimedi naturali come il macerato d’ortica contro le prime e l’olio bianco minerale contro le seconde.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Quali sono le principali malattie dell’albero delle farfalle? Come curarle? ultima modifica: 2019-12-07T12:31:58+00:00 da Antonino Crapanzano

Articoli correlati