Come coltivare cetrioli per il sottaceto: tutto quello che devi sapere

come coltivare cetrioli per il sottaceto

Vi piacerebbe imparare come coltivare cetrioli per il sottaceto perche è una coltura che vi appassiona? Bene oggi  Noi di siamo Agricoltura vi spiegheremo come coltivare cetrioli per il sottaceto.

Del Dott. Salvatore Lombardo

come coltivare cetrioli per il sottaceto

Caratteri varietali

Prima di iniziare a parlare di come coltivare cetrioli per il sottaceto Cucumis sativus, è indispensabile sapere che essi  appartengono alla Famiglia delle Cucurbitaceae (come le zucchine). Le cultivar di cetriolo, per comodità, vengono distinte in 3 gruppi:

  1. a frutto medio e lungo, anche dette “da tavola” o “da mensa”
  2. a frutto piccolo, dette “da industria”, di cui fanno parte i cetriolini da fare sottaceto.

Le cultivar sono moltissime ma le più utilizzate in Italia sono il “Piccolo di Parigi”, il “Wisconsin S.M.R. 18” e molte altre specie ibride.

Il terreno e il clima ottimali

Per sapere come coltivare cetrioli per il sottaceto, è indispensabile sapere che questo ortaggio privilegia  terreni freschi e ben drenati , con un pH compreso tra 5,5 e7,5 e con poca salinità.

Per quando riguarda il clima invece riesce ad avere ottime capacità di germinazione con temperature comprese tra i 25-35 °C. Crescita, fioritura e maturazione con temperature notturne di 18-20 °C e diurne di 24-28°C.

Ora che conosciamo le esigenze del cetriolo possiamo iniziare a parlare di come coltivare cetrioli per il sottaceto.

Preparazione del terreno

Prima di mettere a dimora i vostri cetriolini, è indispensabile eliminare le infestanti. Queste possono essere eliminate in diversi modi a seconda di come vorrete gestire la vostra coltura: Pacciamatura con telo in plastica o teli biodegradabili per l’agricoltura biologica, sarchiatura nelle interfile, diserbanti selettivi e non prima della semina.

A questo punto dovrete assicurarvi che il terreno sia ricco di sostanze nutrienti indispensabili per le vostre piante; intervenite dunque con una bella concimazione di fondo a base di letame ben maturo (30-40 q/ha) oppure attraverso concimi complessi (N,P,K). Questa dotazione dovrebbe essere sufficiente a soddisfare le esigenze nutritive dei vostri cetriolini fino all’inizio della produzione.

Semina

La coltura in pieno campo si effettua con la semina diretta “a postarelle”, a densità molte elevate. Si semina in file doppie, distanti 50-60 cm, con seminatrici di precisione su aiuole livellate per favorire la raccolta meccanica e lo sgrondo delle acque. Oppure, se volete coltivarlo nel vostro orto o terrazzo, potrei consigliarvi di acquistare delle piantine in vivaio e trapiantarle.

come coltivare cetrioli per il sottaceto

Irrigazione

Il cetriolo è una pianta ad elevate esigenze idriche, ma è suscettibile a ristagni d’acqua. Infatti, è indispensabile somministrare volumi di acqua costanti, ad intervalli di tempo ravvicinati, nella parte più alta del terreno in cui vi sono le sue radici fascicolate.  Quantità di acqua più elevate sono necessarie nella fase di accrescimento dei frutti.

Avversità

Per sapere come coltivare cetrioli per il sottaceto è indispensabile conoscere anche le sue avversità. Tra i principali parassiti vi sono molti funghi, che attaccano ogni parte della pianta. La difesa da parte di essi si basa sull’impiego di cultivar resistenti e sulla disinfezione del terreno con vapore e fumiganti. Tra i parassiti animali possiamo ricordare gli afidi, gli acari(ragnetto rosso), gli aleurodidi, i tripidi e i nematodi galligeni.

Infine, le nostre piante di cetriolo potrebbero anche soffrire a causa di alterazioni fisiologiche causate da eccessivo carico di frutti che provocano l’ingiallimento fogliare, deformazione dei frutti a causa della carenza di N e P e scarsa colorazione dei frutti a causa del pH troppo alto.

Se ne aveste necessità per l’ingiallimento delle foglie (clorosi), visto che sono piante sensibili alle carenze di Azoto, Potassio e Microelementi, potreste intervenire con una concimazione fogliare per fertirrigazione.

come coltivare cetrioli per il sottaceto

Raccolta

Quando i frutti saranno maturi, a circa 50-60 giorni dalla semina quando raggiungeranno i 6-7 cm di lunghezza, potremo iniziare a raccoglierli scalarmente ogni 2-3 giorni o, negli impianti predisposti alla raccolta meccanica, tutti insieme.

Iscriviti

⬇ Condividi questo articolo ⬇

Come coltivare cetrioli per il sottaceto: tutto quello che devi sapere ultima modifica: 2018-02-14T09:11:36+00:00 da Salvatore Lombardo

Articoli correlati