Ricetta caponata siciliana passo dopo passo

ricetta caponata di melanzane siciliana

La ricetta della caponata siciliana è uno dei grandi classici della cucina italiana, non è assolutamente un piatto “da dieta”, non si prepara in dieci minuti ma una vera e propria esplosione di sapori che vale la pena di preparare.
Se chiedete ad un palermitano, un catanese ed un trapanese qual è la ricetta originale ognuno di loro ve ne dirà una differente dall’altra.
Pensate che sono state censite circa 40 differenti ricette soltanto nel siciliano!
Gli ingredienti “in comune” sono quelli caratterizzanti il famoso piatto di verdure dal tipico sapore agrodolce: le melanzane, i pomodori, il sedano, la cipolla, le olive e i capperi.
La diatriba sarà sulla presenza o meno di alcuni “ingredienti della discordia”: peperoni, pinoli, mandorle, uvetta, basilico.
Voi quale ingredienti aggiungereste e quali no, quale variante della caponata vi piace di più?

In questa ricetta vi aiutiamo a cucinare passo dopo passo la caponata siciliana segnalandovi i passaggi che contengono gli ingredienti che variano dalla ricetta “in comune” così che possiate aggiungerli durante la preparazione se desiderate rendere ancora più gustoso un piatto già molto ricco di sapor , anche se di sole verdure,.
Pronti, partenza, VIA!

Ingredienti caponata siciliana

  • 1 kg di melanzane nere
  • 500 grammi di pomodori rossi  o passata di pomodoro
  • 100 grammi di olive verdi senza nocciolo
  • 2 cipolle bianche
  • un cucchiaio di capperi dissalati
  • un cuore di sedano
  • un cucchiaio di zucchero
  • mezzo bicchiere di aceto bianco
  • un pugno di sale grosso
  • olio di semi d’arachide (per friggere)
  • olio extravergine d’oliva (per friggere)
  • 600 gr di peperoni *
  • un cucchiaio di pinoli *
  • un cucchiaio di uvetta *
  • 50 gr di mandorle *
  • 5 foglie di basilico *

Preparazione caponata siciliana

    1. Tagliare le melanzane nere a dadini, cospargerle di sale grosso e lasciar riposare dentro uno scolapasta per almeno mezz’ora in modo che l’acqua di vegetazione esca del tutto e con essa l’amaro.
      Le melanzane nere sono più adatte alla frittura perchè sono meno spugnose delle melanzane violette e assorbono meno olio.
    2. Potete tagliare tutti gli ingredienti che vi serviranno in seguito: cipolle, sedano, olive verdi e peperoni.
    3. Strizzate le melanzane e friggetele in una padella con abbondante olio di semi caldo fino a doratura.
      Sgocciolatele e ponetele ad asciugare sopra la carta da cucina.

  1. Friggete i peperoni precedentemente tagliati a pezzetti in un’altra padella con abbondante olio di semi caldo fino a doratura. Sgocciolateli e poneteli ad asciugare sopra la carta da cucina.
  2. Preparate in una padella il soffritto con le cipolle e il sedano(precedentemente affettati), le olive verdi e i capperi dissalati. Rigirare per qualche minuto a fuoco moderato.
  3. Fate rinvenire l’uvetta, strizzatela, e aggiungetela insieme ai pinoli al soffritto.
  4. Spellate e tagliare a cubetti il pomodoro (o prendete la passata di pomodoro) e aggiungetela in padella amalgamando gli ingredienti.
  5. Se desiderate potete unire le foglie di basilico e completate la cottura a fuoco basso per qualche minuto.
  6. A questo punto aggiungete le melanzane e i peperoni, fritti precedentemente, versare l’aceto e lo zucchero, mescolate e lasciate parzialmente evaporare.
  7. Spegnete il fuoco, ponetela su un piatto da portata e fate raffreddare.
  8. Servite la caponata fredda.
    A piacere potete guarnire con mandorle tostate e tritate.

La caponata siciliana può essere un antipasto saporito, un contorno sfizioso o un’originale condimento per delle bruschette di pane caldo.

Si può conservare in frigorifero in un contenitore ermetico per qualche giorno ma è difficile che resti sulle tavole dopo averla servita ai vostri ospiti!
Buona frittura e buon appetito!

Laura Cannarella

Ricetta caponata siciliana passo dopo passo ultima modifica: 2017-10-17T11:38:45+00:00 da Laura Cannarella

Articoli correlati