Pianta ragno e foglie gialle: da cosa sono causate e come puoi risolvere

pianta ragno foglie gialle

La tua pianta ragno ha delle foglie gialle? Niente paura. Questo problema è abbastanza diffuso nelle piante ornamentali ed è di semplice risoluzione.

Come sempre, però, ci sono diverse cause che possono portare all’ingiallimento delle foglie. Il trucco sta nel riuscire a capire il problema nel minor tempo possibile e agire di conseguenza. Oltre alle malattie o ai parassiti, infatti, la pianta ragno può avere le foglie gialle anche a causa di cure colturali errate.

In questo articolo parleremo nel dettaglio di questa pianta, delle possibili ragioni dell’ingiallimento delle foglie e, soprattutto, di come risolvere questo fastidioso problema.

Iniziamo!

Pianta ragno: cos’è

Ma cos’è, esattamente, questa pianta ragno? Conosciuta anche con il nome di falangio o nastrina, si tratta di una delle piante da appartamento più apprezzate.

 

pianta ragno foglie gialle

La pianta ragno ha tanti nomi: falangio o nastrina

Il punto di forza della pianta ragno, da cui deriva anche il nome, è la bellezza delle sue foglie: sono infatti radicali, lineari, acuminate, verdi con striature bianche.

Tra gli ibridi coltivati esistenti quello più coltivato è il Chlorophytum comosum. Le sue caratteristiche sono le seguenti:

  • foglie dal margine ondulato, lunghe 60cm e coriacee
  • fusti biancastri
  • radici fibrose e bianche
  • piccoli fiori bianchi e inodori

La temperatura ideale per la sua coltivazione deve rimanere compresa tra i 15°C e i 25°C, mentre per quanto riguarda l’esposizione ricorda di proteggere la tua pianta ragno dalla luce del sole, sebbene necessiti di una stanza luminosa in cui crescere.

La sua coltivazione in vaso è senza dubbio la più indicata. Questo perché, se volessi piantarlo in giardino, dovresti assicurarti che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 7°C, condizione un po’ difficile da mantenere specialmente durante i mesi invernali.

Il terriccio necessario per la coltivazione in vaso deve essere drenante e composto da terriccio universale, torba e sabbia in parti uguali.

Pianta ragno: cure colturali

Abbiamo anticipato come la pianta ragno potrebbe mostrare foglie gialle anche a cause di cure colturali non effettuate correttamente. Vediamo dunque come dovresti occuparti di questa pianta.

La potatura non è, in questo caso, un’attività complessa: ti sarà sufficiente eliminare via via le foglie che appaiono malate, danneggiate o indebolite. Ad ogni modo, assicurati di essere sempre dotato dei migliori attrezzi.

La concimazione deve avvenire ogni due settimane mediante la somministrazione di un fertilizzante liquido con alto tenore di azoto.

Attenzione particolare dovrai dedicare all’irrigazione: innaffia quando il terreno è completamente asciutto, mantieni il substrato umido, svuota il sottovaso spesso in modo da favorire il drenaggio. Ti consigliamo, inoltre, di usare dell’acqua distillata.

Per mantenere invece un costante tasso di umidità nebulizza dell’acqua direttamente sulle foglie della tua pianta ragno.

Vuoi saperne di più sulla coltivazione della pianta ragno? Leggi questo articolo.

Foglie gialle: quali possibili cause?

A causare l’ingiallimento delle foglie possono essere, l’abbiamo detto, numerosi fattori.

Vediamoli rapidamente:

  • irrigazione eccessiva che indebolisce le radici e rende difficile il corretto apporto nutritivo
  • disidratazione causata da una prolungata mancanza d’acqua
  • esposizione a un vento eccessivamente forte che porta all’indebolimento delle foglie
  • mancanza di luce solare che risulta in una ridotta produzione di clorofilla
  • carenza di ferro che porta la foglia a perdere i pigmenti verdi
  • carenza di manganese che colpisce soprattutto le rose
  • carenza di azoto che contribuisce all’ingiallimento delle foglie, a un assottigliamento delle radici e alla mancata fioritura

In questa guida troverai tutte le informazioni che ti servono.

Pianta ragno e foglie gialle: quali cause?

La tua pianta ragno ha foglie gialle? Le cause possono essere diverse, ma l’importante è cercare di capire quale sia il problema il prima possibile.

pianta ragno foglie gialle

La tua pianta ragno ha foglie gialle e non rigogliose? Ecco le possibili casue

Le diverse cause sono le seguenti:

  • ragnetto rosso
  • cocciniglia
  • irrigazioni troppo scarse o troppo abbondanti
  • illuminazione eccessiva
  • concimazione sbagliata

Vediamole nel dettaglio.

Ragnetto rosso e cocciniglia

Il ragnetto rosso non è facilissimo da identificare viste le sue piccole dimensioni. In presenza di foglie gialle sulla tua pianta ragno, tuttavia, ti consigliamo di guardare con più attenzione al di sotto delle foglie cercando di scorgere piccoli ragnetti rossi o fili di ragnatele.

Per eliminare il problema e veder tornare le foglie al loro originario splendore puoi effettuare delle nebulizzazioni a base d’aglio, di sapone di Marsiglia o aumentare l’umidità attorno alla pianta. Il ragnetto rosso, infatti, predilige ambienti secchi. Bagnare le foglie nebulizzando della semplice acqua potrebbe risolvere questa infestazione.

La cocciniglia è invece più semplice da riconoscere: noterai non solo l’ingiallimento, ma anche la presenza di una specie di cotone nella pagina inferiore della foglia. Per eliminarla puoi utilizzare una soluzione a base di alcool o di sapone di Marsiglia. Entrambi vanno diluiti nell’acqua e il composto si può nebulizzare oppure puoi passarlo delicatamente sulle foglie tramite un batuffolo di cotone.

Irrigazioni

Pianta ragno, foglie gialle e irrigazione: una questione spinosa.

Innaffiare troppo spesso significa non dare alle radici la possibilità di drenare tutta l’acqua e, oltre all’ingiallimento delle foglie e al loro arricciamento verso il basso, può causare anche dei marciumi radicali. Allo stesso tempo, aspettare troppo a lungo potrebbe creare degli ulteriori ingiallimenti perché ne risentirebbe la fotosintesi clorofilliana.

Le indicazioni per irrigare correttamente la tua pianta ragno sono dunque le seguenti:

  • aspettare che il terreno risulti asciutto in superficie, ma ancora un po’ umido nel substrato
  • favorisci il drenaggio utilizzando un sottovaso
  • mantieni le irrigazioni costanti nei mesi più caldi
  • dirada l’apporto idrico durante i mesi più freddi, ma solo nel caso in cui tu non abbia il riscaldamento acceso dentro casa

Illuminazione e concimazione

La pianta ragno ha bisogno della luce indiretta del sole, perché una luce troppo forte sulle sue foglie le farà ingiallire e, di conseguenza, seccare. Le esposizioni maggiormente consigliate sono quelle rivolte a est o verso sud-ovest, sebbene anche il nord possa andare bene.

La concimazione deve avvenire utilizzando un fertilizzante con un alto tasso di azoto. La mancanza di azoto, infatti, può portare la pianta ragno a un ingiallimento delle sue foglie. Dovrai dunque riequilibrare questa carenza con una concimazione adeguata, da effettuare ogni due settimane nel periodo vegetativo.

 

Assicurati di star sempre seguendo al meglio le regole colturali inerenti l’esposizione, la concimazione e le irrigazioni e solo dopo cerca eventuali parassiti che possono aver colpito la tua pianta ragno. Ora sai come proteggerla al meglio!

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Pianta ragno e foglie gialle: da cosa sono causate e come puoi risolvere ultima modifica: 2020-03-23T16:45:09+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati