Colture da reddito: come avviare una coltivazione di avocado

Chi di voi nell’ultimo periodo non ha assaggiato una fetta di avocado, questo ricchissimo e saporito frutto tropicale? Oramai è presente in tantissimi piatti e soprattutto nelle fresche insalate estive. Vi starete chiedendo quindi se nel nostro paese è possibile avviare una coltivazione di avocado. La risposta è del tutto affermativa.

ORIGINE

L’avocado (Persea americana – Mill.) è originario della zona centrale dell’America e del Messico, comprendente tutta la zona che si estende dal Guatemala fino alle Coste dell’Oceano Pacifico. Non a caso è stato uno dei primissimi alimenti impiegati dalle popolazioni indigene dei Maya e degli Aztechi, grazie anche al suo elevato valore energetico e nutritivo che rende appunto questo frutto uno tra i più calorici in assoluto. Gli aztechi di fatto chiamavano questo frutto, il frutto dell’amore, grazie anche alle innumerevoli proprietà afrodisiache attribuite ad esso.

AMBIENTE IDEALE

Qual è l’ambiente ideale per avviare una coltivazione di avocado?

Come abbiamo visto, la zona di origine di questo frutto è caratterizzata da un clima temperato, di fatto sono tutte zone tropicali o sub tropicali e per questo motivo la zona indicata per avviare una coltivazione di avocado è sicuramente il Sud Italia. L’unica zona che si presta quindi è quella Meridionale, dove sono presenti tutto l’anno temperature miti senza rischio di gelate e nevicate.

Bisogna fare molta attenzione anche ai venti. L’avocado di fatto non sopporta l’eccessivo vento, per questo motivo è opportuno scegliere un terreno che abbia una posizione ottimale non troppo esposta a correnti.

Per avviare una coltivazione di avocado, come prima cosa bisogna considerare le caratteristiche del terreno. L’avocado ha delle particolari esigenze in quanto a suolo. Il terreno ideale deve essere di fatto non troppo argilloso , questo perché l’avocado non sopporta i ristagni idrici che appunto sono spesso presenti nei terreni di questo tipo. È meglio evitare anche i terreni troppo calcarei e salmastri.

Un terreno ad impasto medio si addice in pieno a questo tipo di cultura, e sono consigliati anche i terreni con una buona presenza di ghisa e di sabbia, tutti materiali molto utili al deflusso dell’acqua e che riescono quindi ad evitare eventuali ristagni.

 

PERIODO DI COLTIVAZIONE

Il periodo adatto per iniziare ad avviare una coltivazione di avocado è sicuramente da Aprile fino a fine Giugno, mentre il raccolto vero e proprio dei frutti prodotti dall’albero avviene nei mesi prevalentemente estivi, da giugno a settembre.

Esistono due modalità per avviare una coltivazione di avocado. Si può partire piantando direttamente le piantine di avocado oppure iniziare direttamente dal seme. Partendo dalle piantine già avviate si risparmierà tempo mentre dal seme il processo sarà più lungo in termini di tempo, anche perché il seme richiede una specifica preparazione. Questa ultima tecnica è adatta a chi desidera piantare solo qualche albero magari in un piccolo orto.

L’avocado non necessita di annaffiature eccessive, di fatto bisogna porre particolare attenzione a non eccedere con le irrigazioni, senza evitare però la disidratazione del terreno.

Per quanto riguarda la potatura, essendo l’avocado un albero che può raggiungere quasi i 20 metri di altezza, è opportuno effettuare dopo i primi tre anni di vita della pianta una potatura importante, che andrà poi a dare forma all’albero, rinforzando così anche i rami più deboli.

 

COSTI E RESE

I costi di impianto per realizzare una coltura di questo tipo sono equivalenti e paragonabili  a quelli di un agrumeto, mentre bisogna differenziare i costi di produzione. Per quanta riguarda quelli dell’avocado sono decisamente più contenuti e ridotti rispetto all’agrumeto.

Parliamo ora delle rese, in rapporto ai costi per avviare una coltivazione di avocado. Per quanto riguarda le rese, le produzioni ad ettaro di avocado possono variare in base alla varietà e alla produttività del terreno. In media un ettaro produce circa 15 tonnellate di prodotto. Il peso dei singoli avocadi, cambia notevolmente in base alla specie. Si parte dai 250 grammi ai 500 grammi cadauno.

Il fattore che più di tutti fa sperare gli agricoltori che intendono investire in questo tipo di coltura è la domanda. La domanda di avocado è esplosa in tutto il mondo. I dati registrati in America relativi all’anno 2016 registrano una media di circa 3 kg a persona.

⬇ Condividi questo articolo ⬇

Colture da reddito: come avviare una coltivazione di avocado ultima modifica: 2017-11-22T17:45:46+00:00 da Nicole

Articoli correlati