Aratro: come scegliere quello più adatto alle tue necessità di agricoltore

La lavorazione del terreno, come ben saprai, è parte fondamentale di quasi tutte le pratiche agricole.

Tra le varie pratiche che ogni agricoltore deve svolgere sul terreno che di cui si prende cura, non può non essere menzionata l’aratura, ovvero un procedimento antichissimo che ha il fine di smuovere il suolo e prepararlo per successive lavorazioni o per la semina.

Nel corso dei secoli, gli strumenti per l’aratura sono cambiati nel tempo: se prima l’aratro era infatti trainato da buoi e cavalli (o, nei casi più estremi, da persone), oggi questo dispositivo viene applicato su con trattori meccanici, semplificando e alleggerendo notevolmente il lavoro dell’agricoltore.

Ma quali sono i tipi di aratri presenti sul mercato?

E come si può effettuare una scelta che rispetti le esigenze del tuo terreno e del tuo trattore?

Ecco i nostri top 3. Se vuoi scoprire i dettagli di ogni modello, leggi l’articolo.

Arati da 200€ a 400€

Aratro Geotech DP16 ad ala corta. Acquistalo qui: http://bit.ly/2LsAkwX

Aratro Geotech DP16

L’aratro Geotech DP16 è pensato per trattori di piccole dimensioni con trazione integrale o posteriore e monta un attacco standard a 3 punti di I categoria.

Si tratta di uno strumento monovomere ad ala corta (ideale, per esempio, per vigneti) regolabile per posizione e profondità, dotato di ruotino e spostabile anche lateralmente in 5 posizioni.

Facile da montare (il tempo stimato è dai 5 ai 15 minuti), questo aratro pesa 52 kg e si conferma una buona alternativa per chi ne deve fare un uso serio, ma non professionale.

Voto: un solido 8.

Aratro Geotech DP20 con struttura rinforzata. Acquistalo qui: http://bit.ly/2VMJg4b

Aratro Geotech DP20

Anche in questo caso, siamo difronte a un aratro pensato per trattori di piccole dimensioni (tra i 25 e i 35 HP) che, però, monta una struttura rinforzata che lo rende un’ottima alternativa per lavori in campo aperto e orto.

L’attacco è standard a 3 punti di I categoria e monta un monovomere costituito da una parte in acciaio a punta rinforzato (la parte che penetrerà il terreno) e da una parte superiore in lamiera ricurva (che rovescerà la zolla creando un solco nel terreno).

Le caratteristiche della lama la rendono facilmente sostituibile.

Il suo peso è di 71 kg e, per le sue caratteristiche, è indicato sempre a chi pratica agricoltura su piccoli appezzamenti di terra a livello non professionale.

Per resistenza e praticità: voto 8.5.

Aratro Geotech DP35 con regolazioni a vite. Acquistalo qui: http://bit.ly/2GYpDNg

Aratro Geotech DP35

Consigliato per piccoli trattori (35-40 HP), questo aratro è pensato per orti e campi aperti grazie alla sua capacità di creare solchi medio-profondi.

Questo aratro è monovomere e ha le seguenti caratteristiche:

  • Regolazione della posizione del vomere e della profondità del solco con semplici regolazioni a vite, rendendo la lavorazione del terreno personalizzabile in base alla zona di lavoro
  • Struttura rinforzata per lavori in campo aperto
  • Ruotino di profondità in dotazione
  • Spostabile lateralmente e in inclinazione

Il suo peso è di 113 kg e, anche in questo caso, il suo montaggio risulta davvero facile e intuitivo.

Utile per chi si confronta con terreni particolarmente ostili: voto 8.

 

Arati da 1000€ a 2000€

Aratro idraulico Geotech DKH. Acquistalo qui: http://bit.ly/2V3e2kX

Aratro Geotech DKH

Questo aratro Geotech DKH è pensato per un’aratura senza il ritorno a vuoto, sia da sinistra-destra che da destra-sinistra per trattori di piccole dimensioni (30-50 HP).

La lama è rinforzata, mentre il sistema di spostamento laterale consente di avere 7 posizioni poiché regolabile attraverso un perno di blocco sulla barra dell’attacco a tre punti standard.

L’inclinatura dell’aratro e il suo spostamento laterale sono possibile grazie alla presenza di un pistone idraulico che consente un maggiore o minore rovesciamento del terreno e garantisce una perfetta lavorazione di finitura anche di bordo campo.

In dotazione viene fornito anche un ruotino metallico di profondità reversibile.

Interessante per chi, pur a livello hobbistico, vuole il meglio: voto 8.5.

Aratro ripuntatore AgriEuro serie 170 Standard. Acquistalo qui: http://bit.ly/300U1PC

AgriEuro serie 170 Standard

Questa tipologia di aratro, una volta agganciato al trattore tramite l’attacco a tre punti, consente la ripuntatura (o scarificatura) del terreno, ovvero la rottura degli strati compatti e profondi, del terreno.

Questo modello ha una larghezza di lavoro di 200 cm, deve essere montato su trattori che hanno una potenza di 60-80 HP e ha delle ruote in acciaio che garantiscono una certa resistenza.

Questo aratro ripuntatore ha un telaio portante e 5 ancore sagomate e inclinate che gli consentono un’efficace penetrazione del terreno fino a 45 cm.

Voto 8.5 perché, nonostante le caratteristiche tecniche eccelse, il costo potrebbe sembrare eccessivo.

Aratro ripuntatore AgriEuro serie 200 Media. Acquistalo qui: http://bit.ly/2Ya8p6m

Aratro AgriEuro serie 200 Media

Questo aratro viene supportato da trattori che hanno una potenza di 80-100 HP ed è composto da un telaio tubolare a due barre e da 5 ancore (capaci di arrivare fino a 50 cm di profondità nel terreno).

Il suo peso è di 480 kg e la sua larghezza di lavoro è di 220 cm.

Tra i vantaggi che si possono trarre dall’utilizzo di uno strumento come questo, vanno sicuramente menzionati:

  • Un notevole risparmio di tempo, dimezzando i tempi necessari alla lavorazione del terreno
  • La conservazione delle sostanze organiche e dei microrganismi presenti nel suolo
  • L’aumento dello spazio utile per le radici
  • Un incremento della capacità di drenaggio

Si tratta, sicuramente, di un’alternativa semiprofessionale da tenere in considerazione per terreni compatti e asciutti con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Voto: 9.

Aratro ripuntatore AgriEuro serie 270 Media. Acquistalo qui: http://bit.ly/2UZv83e

Aratro AgriEuro serie 270 Media

Indicato per un uso professionale, questo aratro ripuntatore è indicato per trattori di potenza di potenza 90-120 HP.

Il telaio portante a 3 barre monta 7 ancore inclinate in avanti per favorire che permettono allo strumento di penetrare nel terreno fino a 50 cm di profondità.

Il suo peso è di 650 kg, mentre la sua larghezza di lavoro è di 300 cm, cosa che permette di accelerare notevolmente i tempi di lavorazione del terreno.

Si tratta, sicuramente, di un aratro per chi ha bisogno di un lavoro ampio e ben fatto: voto 9.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Aratro: come scegliere quello più adatto alle tue necessità di agricoltore ultima modifica: 2019-05-06T15:00:01+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati