Trasformazione di prodotti agricoli: l’esempio vincente dell’azienda agricola Castellazzo

trasformazione di prodotti agricoli

Sappiamo tutti quale grossa crisi sta passando il settore agricolo in questo periodo. Allora ti chiedo, sei un agricoltore? Ti è mai capitato di trovarti in difficoltà nel vendere i tuoi prodotti? Hai mai pensato alla trasformazione di prodotti agricoli? Oggi vogliamo parlarti dell’azienda agricola Castellazzo, un esempio vincente di come differenziare la propria attività.

trasformazione di prodotti agricoli

Azienda agricola Castellazzo, di Marco Poli

L’azienda agricola Castellazzo si trova a Pieve San Giacomo, in provincia di Cremona. È un delle aziende che, come tante altre, ha subito e ancora sta subendo, le quote latte. In parte, abbiamo già parlato di questa problematica nell’articolo sul settore bovino da latte. Marco, infatti, si è trovato davanti ad una decisione: chiudere tutto o differenziare la propria azienda cercando altri canali di vendita.

Marco è sposato con Grazia, dalla quale ha avuto 5 figli: Tommaso, Riccardo, Alessandro, Caterina e Margherita. Da sempre, ha fatto di tutto per l’amore dei suoi bambini cercando di dare loro il meglio possibile. Ma perché, allora, portare sul loro piatto cibi coltivati con prodotti chimici e frutto di una politica agricola che rende sempre più schiavi gli agricoltori nei confronti delle multinazionali? Marco ha voluto dare quindi una svolta: creare prodotti sani coltivati in modo naturale per i suoi figli.

trasformazione di prodotti agricoli

L’azienda agricola Castellazzo era, ed è tuttora, principalmente un’azienda ad indirizzo zootecnico, con attualmente 85 vacche in lattazione. Ma farsi pagare il latte 0,43 € al litro o le zucche a pochi centesimi al Kg non era più dignitoso. Era giunta l’ora di dire basta! Ecco che è nata quindi la nuova azienda agricola Castellazzo.

Agricoltura biodinamica

L’azienda agricola Castellazzo non è ufficialmente registrata come Biodinamica, ma perché, nonostante questo, non provare a dare il meglio a chi scegliere i loro prodotti? La filosofia adottata da Marco, infatti, è una filosofia naturalista, di sani principi. L’unico componente chimico che utilizza, se così si può chiamare, è il letame.

trasformazione di prodotti agricoli

L’agricoltura biodinamica è possibile grazie a un terreno ricco di humus, ricco di sostanza organica che gli animali offrono. È un tipo di terreno che in pianura padana è, ormai, quasi completamente scomparso a causa dell’agricoltura intensiva. Per tradizione, Marco coltiva la terra stando attento ai ritmi del sole e della luna e, per essere sicuro di produrre frutta e verdura di altissima qualità, impiega prodotti biologici che neutralizzano gli effetti dell’inquinamento, decontaminando i suoli, disinquinandoli anche da molecole accumulate negli anni.

trasformazione di prodotti agricoli

Bscche di Goji

Trasformazione di prodotti agricoli

La trasformazione di prodotti agricoli è ormai un esempio vincente di come differenziare la propria azienda. Marco ce lo dimostra grazie all’altissima qualità dei suoi prodotti che, in modo del tutto naturale, vengono trasformati in laboratori accreditati della zona, nel rispetto di tutte le norme sanitarie vigenti.

trasformazione di prodotti agricoli

Alcuni di voi si staranno chiedendo: ma è vantaggioso sostenere le spese di trasformazione da terzi rispetto a quello che danno le imprese che ci comprano il prodotto? A quanto pare la risposta è “assolutamente sì!”. La differenza tra il prezzo di vendita delle confetture e i costi di produzione e trasformazione ha un valore più alto rispetto al ricavo netto ottenuto dalla vendita dei prodotti tal quali.

Da questo ne deriva la grande possibilità del cliente, che ha al tempo stesso prodotti sani e a prezzo ridotto. E per gli agricoltori, che aumentano il fatturato in modo legale e innovativo. Da qui, la produzione di birra, confetture, verdure grigliate, creme, composte e piccoli frutti.

Trasformazione di prodotti agricoli: CONFETTURE E COMPOSTE

trasformazione di prodotti agricoli

Nella trasformazione di prodotti agricoli, una delle caratteristiche importanti è la velocità con cui l’azienda deve cambiare lo stato della materia prima, in modo che questa mantenga tutte le sue proprietà organolettiche. Quello che viene raccolto in giornata, infatti, viene portato nei laboratori per la trasformazione. Si tratta solo di prodotti stagionali come zucchine, peperoni, melanzane, zucche, ciliegie, melograno, bacche di goji, fragole, lamponi, zafferano, mele, pere, more, uva fragola, dai quali nascono composte naturali senza conservanti e senza additivi (a etichetta corta) proprio perché contengono solo: frutta e verdura, aceto o olio e, nelle confetture, un poco di zucchero di canna. Nient’altro. Per garantire il massimo della qualità, tutti i prodotti sono lavorati a basse temperature e, nel caso delle marmellate, contengono solo le pectine naturali del prodotto o delle mele.

Trasformazione di prodotti agricoli: LA BIRRA ARTIGIANALE

Da molti anni, Marco coltiva orzo e frumento quasi per non lasciare i terreni incolti, fino a quando un giorno, l’amico e mastro birraio Luca gli propone: “Perché non una birra chiara con quel frumento?” e Marco rispose: “Perché non una birra diversa dalle solite, con altri nostri buoni prodotti insieme a frumento ed orzo?”. Così sono nate le birre “Rossograno”, fruttate al melograno, alla ciliegia, al ribes nero.

Sei curioso di sapere quali altri ottimi prodotti offre Marco e la sua famiglia? Guarda sul sito www.rossograno.com oppure vai direttamente al loro punto vendita:

Az. Agricola Castellazzo di Poli Marco

Via Castellazzo, 2
Pieve San Giacomo – 26100 Cremona
Telefono: 348 516 0854
Email: rossograno@libero.it

Trasformazione di prodotti agricoli: l’esempio vincente dell’azienda agricola Castellazzo ultima modifica: 2018-06-16T06:59:39+00:00 da Francesco Giannetti

Articoli correlati