Ricetta panna cotta con crema di cachi

panna cotta tradizionale cachi

La panna cotta è un dolce così celebre che non ha bisogno di presentazioni.
Questo dolce al cucchiaio, di origine piemontese, piace praticamente a tutti, somiglia molto al budino ma non contiene uova.
Piace tanto ai bambini ed  è il dessert perfetto per un dopo cena ma anche per una golosa merenda.
Preparare la panna cotta in casa è molto semplice quindi perchè comprare i preparati in busta?
Basta avere della panna fresca, un po’ di zuccheroun baccello di vaniglia, della gelatina e il dolce è servito!
panna cotta tradizionale cachi

Come preparare una panna cotta perfetta?

  • Il latte c’è o non c’è?
    Per una panna cotta indimenticabile bisogna utilizzare esclusivamente della panna fresca liquida da montare non zuccherata, quella che si trova facilmente nel banco frigo.
    Se desiderate rendere il dolce più leggero potete preparare il vostro dessert sostituendo metà della panna con del latte intero ma il gusto ne risentirà.
  • Si chiama panna cotta, non bollita
    Quando scaldate ricordate che la panna non va bollita ma deve semplicemente raggiungere la temperatura necessaria affinché lo zucchero e la gelatina di sciolgano.
  • Occhio ai grumi!
    Lo zucchero e la gelatina devono amalgamarsi perfettamente quindi mescolate continuamente e, se durante la preparazione notate che si sono formati dei grumi, utilizzate un colino prima di versare il composto negli stampini. Pericolo scampato!
  • Sbizzarritevi con le varianti
    Nella panna cotta si possono aggiungere ingredienti per creare gusti sempre nuovi o la si può accompagnare con tante salse, creme e frutti di stagione per rinnovare questa ricetta e adattarla al palato dei vostri ospiti.

Ingredienti per 4 stampini monoporzione di panna cotta

  • 500 ml di panna fresca liquida
  • 8 gr di gelatina in fogli (colla di pesce)
  • 80 gr di zucchero
  • 1 baccello di vaniglia

Preparazione della panna cotta tradizionale

  1. Mettete a mollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 10-15 minuti.
  2. Mettete in un pentolino la panna liquida e versate quindi lo zucchero mescolando bene per farlo scioglierlo completamente.
  3. Incidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, estraete i semini raschiando con la punta di un coltello e aromatizzate la panna con i semi di vaniglia inserendo anche il baccello.
  4. Scaldate a fuoco basso il tutto ma senza far bollire.
    Quando la panna sarà arrivata quasi a bollore, spegnete il fuoco ed estraete il baccello di vaniglia.
  5. Quando la gelatina sarà ammorbidita, scolatela senza strizzare eccessivamente, quindi immergetela nel pentolino con la panna calda e mescolate con un cucchiaio di legno fin quando la gelatina non si sarà sciolta completamente.
    Non ci devono essere grumi.
  6. A questo punto prendete 4 stampini della capacità di 150 ml e versate la panna cotta con un mestolo.
    Se vi siete accorti che non siete riusciti ad evitare la formazione dei grumi filtrate il composto attraverso un colino e sarete certi che il dolce sarà un successo.
  7. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e mettete gli stampini in frigorifero a rassodare per almeno 5-6 ore in frigorifero.
  8. Per sformare la panna cotta vi consigliamo di immergere gli stampi per qualche istante in acqua bollente e disporli direttamente sui piatti da portata.

La panna cotta è un dolce strategico perchè si può servire tutto l’anno, accompagnandola con le salse e gli abbinamenti di stagione più estrosi.
Ecco una possibile variante autunnale per servire questo famoso dessert  con un gustoso tocco autunnale a base di un ingrediente genuino e dal sapore inconfondibile, il cachi o loto.

panna cotta crema di cachi

Ingredienti per la crema di cachi

  • due cachi ben maturi
  • 30 gr di zucchero
  • il succo di un limone
  • vanillina (facoltativa)

Preparazione crema di cachi

Spellate i cachi, eliminate i semi se ne contengono all’interno e frullate la polpa con lo zucchero e il succo di limone, fino a ottenere una crema omogenea.
Se desiderate preparare il vostro dessert con un certo anticipo tenete a mente che i cachi una volta frullati tendono ad annerire quindi, nonostante il succo di limone ne attenui l’ossidazione, non versate la panna cotta negli stampi!
Quando la panna cotta è pronta versatela in bicchieri trasparenti, aggiungete la crema di cachi in cima e conservate tutto in frigorifero fino al momento di servire in tavola.

panna cotta con crema di cachi
Buon appetito!

Laura Cannarella

 

Ricetta panna cotta con crema di cachi ultima modifica: 2017-10-23T11:55:26+00:00 da Laura Cannarella

Articoli correlati