La rosa nera cresce spontanea in Turchia ed è in via d’estinzione

rosa nera

Un’invenzione da  laboratorio, un fotomontaggio o semplicemente creazione  della natura?  In questo caso  la natura ancora una volta ci stupisce. La rosa nera esiste e si trova in Turchia.

Girovagando in rete avrete sicuramente visto rose di colore nero ma probabilmente come accade per tutti gli altri tipi di colore, queste vengono colorate grazie a dei coloranti specifici. Nel  caso della rosa nera è tutto frutto della natura.

La rosa nera cresce spontanea in un paesino della Turchia, precisamente a Halfeti, uno dei distretti della provincia di Şanlıurfa. Essendo abituati a vedere le rose ormai di tutti i colori, sicuramente a prima vista il pensiero è quello che sia stata prodotta in modo sintetico e in laboratorio come la maggior parte delle rose con colori particolari.

Siamo abituati alla meravigliosa forza della natura, e anche in questo caso non dobbiamo stupirci. Il paesino in questione, unico al mondo per queste carattestiche si trova in Turchia. Halfeti è un paese di circa 35 mila abitanti con una lunga e antichissima tradizione. Il paese è bagnato dallo storico fiume Eufrate, che tutti ricorderanno per le vicende di carattere storico e religioso. Fin dall’antichità questo pezzo di terre venne considerato sacro e luogo di culto importante.

È importante anche per un altro aspetto. Si tramanda di fatto che in questo luogo venne ideato e progettato il primo alfabeto della popolazione armena.

Come cresce la rosa nera?

La rosa nera cresce proprio grazie alle presenza del fiume Eufrate. È questo fiume  che riesce a donare alla rosa questo unico e particolare colore. È il ph dell’acqua ad influenzare la colorazione e in particolar modo la pigmentazione della rosa.

La rosa nera ammirata e invidiata da tutti per la sua bellezza, non è sempre visibile. La rosa nera si riproduce solo in un determinato periodo dell’anno.

Germoglia in primavera, ma il suo colore inizialmente non è come alla fine del processo di maturazione. Inizialmente la rosa ha un colore che si avvicina più al rosso molto scuro per terminare poi a fine estate, quando il colore è molto vicino al nero intenso, che precisamente si designa di color cremisi.

Perché la rosa nera è in via d’estinzione?

Il fatto che ha scaturito questa problematica è dovuto ad un fattore esterno. Nel 1990 il governo turco ordinò la costruzione di dighe. Queste nuove costruzioni causarono di conseguenza l’allargamento della cittadina.

Molti abitanti furono costretti a traslocare a pochi chilometri di distanza. Gli abitanti affezionati e protettivi nei confronti delle loro rare rose decisero di trapiantarle nel nuovo luogo.

Anche se la distanza con il terreno d’origine è davvero poca, si parla di fatto di circa 10 km, il terreno nuovo non è adatto allo sviluppo e alla crescita della famosa rosa nera. Molti abitanti e agricoltori appassionati hanno cercato di riportare le rose nella loro posizione originaria e in questo modo hanno recuperato alcuni esemplari, ma la situazione non si è ancora stabilizzata.

Questa opera dell’uomo rischia di far scomparire una specie di rose talmente rara da essere chiamata: “bellezza araba” o “sposa araba”.

Iscriviti

⬇ Condividi questo articolo ⬇

La rosa nera cresce spontanea in Turchia ed è in via d’estinzione ultima modifica: 2018-01-21T17:32:53+00:00 da Nicole

Articoli correlati