Firenze, albero su un bus: 14 feriti lievi, torna il tema sul verde urbano

albero su bus firenze

È successo nel pomeriggio di Lunedì 21 Maggio. Dopo un violento temporale che si è abbattuto sul capoluogo toscano, un tiglio ha ceduto crollando su un bus di turisti. Fortunatamente nessun morto, solo 14 feriti lievi, ma torna il tema caldo: come gestire il verde urbano?

Del Dott. Francesco Giannetti

albero su bus firenze

Sono circa le ore 15:30 del pomeriggio. Firenze sta subendo un violento temporale. Il traffico è già in tilt, come molto spesso accade quando piove. Uno dei tanti pullman di turisti, che vengono a visitare la città d’arte, è fermo ad un semaforo sul Lungarno del Tempio. Per chi non è mai stato a Firenze, il Lungarno, in quella zona, è un lungo viale, i cui sensi di marcia sono divisi da una altrettanto lunga schiera di alberi, soprattutto tigli (Tilia tomentosa, L. 1753) e pini domestici (Pinus pinea, L. 1753). Già qualche anno fa, tra intense nevicate e 2 trombe d’aria in agosto, si ebbero problemi riguardo crolli di alberi. Anche allora fortunatamente senza vittime.

albero su bus firenze

Lo schianto di ieri è avvenuto intorno alle ore 16:00. I soccorsi sono intervenuti immediatamente sul posto: Polizia Municipale, ambulanze e vigili del fuoco per tirare fuori i feriti dall’abitacolo. È stata aperta subito un’inchiesta dal Procuratore Capo di Firenze. Parla, inoltre, l’assessore comunale all’ambiente Alessia Bettini, dicendo:

Stiamo facendo le verifiche con i tecnici; il tiglio in questione era stato controllato nel 2016 ed era stato classificato in classe C («moderata propensione al cedimento» nella classificazione tecnica, ndr), ma non presentava particolari criticità. Doveva comunque essere ricontrollato. Da domani faremo controlli articolati sul colletto di tutti gli alberi presenti. Dobbiamo andare avanti con le opere di sostituzione delle piante. Devo dire che i tigli, a differenza di altre specie di alberi, avevano meno problemi, ma purtroppo non è tutto prevedibile“.

Chi di agricoltura e di bosco se ne intende, però, sa benissimo che i “controlli al colletto” spesso non bastano. Schianti di quel genere sono dovuti ad altre cause, soprattutto ad una mancata aderenza delle radici al suolo. Questo può avvenire principalmente per una causa: radici marce o danneggiate da vari fattori di stress ambientale. Se manca l’ancoraggio delle radici, la pianta è soggetta in ogni istante al rischio di caduta.

albero su bus firenze

Ecco, quindi, che torna caldo il tema sul verde urbano. Non capita di certo tutti i giorni di veder cadere un albero su un bus, per fortuna, ma di certo a Firenze poteva andare molto peggio. E sono stati momenti di vera paura. Noi di Noi Siamo Agricoltura, abbiamo già pubblicato un articolo riguardo gli alberi più resistenti alle intemperie, come il vento forte ad esempio. Tra le caratteristiche di questi alberi citavamo:

  1. Apparato radicale molto robusto, in modo da non essere soggetti a schianti;
  2. L’essere sempreverdi, così da apportare protezione in ogni stagione dell’anno;
  3. L’essere resistenti, oltre che al vento, anche a molteplici avversità biotiche e abiotiche, data la loro costante esposizione a stress.

albero su bus firenze

Non si può dire di certo che i tigli siano caratterizzati da queste peculiarità. Ma ormai ci sono e quindi bisogna intervenire in altri modi. E al più presto. In molte città italiane, purtroppo, ci sono alberi che subiscono stress climatici fortissimi, primo di tutti lo smog. L’asfalto, inoltre, non coadiuva l’infiltrazione di acqua al terreno e di tutti quei nutrienti di cui una pianta ha bisogno. Inoltre, il marciume del colletto, che si potrebbe verificare come effetto di questo squilibrio, può essere un primo campanello d’allarme di un potenziale crollo. Ma quando il marciume arriva al colletto, nella maggior parte dei casi le radici sono quasi completamente danneggiate e recuperare la pianta è quasi del tutto impossibile. Oltretutto, non stiamo parlando di piante orticole, di piccole dimensioni e pesi modesti, bensì di tonnellate di legno soggette al peso della pianta stessa.

Purtroppo, i migliori interventi che si potrebbero attuare per l’incolumità pubblica sono quelli che prevedono una totale sostituzione delle piante presenti. Anche la minima possibilità di crollo può diventare molto più grave col passare del tempo.

Firenze, albero su un bus: 14 feriti lievi, torna il tema sul verde urbano ultima modifica: 2018-05-21T21:30:53+00:00 da Francesco Giannetti

Articoli correlati