Scacchiatura della vite: scopriamo come e perchè realizzarla

La potatura della vita è un processo complesso che va seguito passo dopo passo. Un’azione molto importante è la scacchiatura della vite. Non sapete in che cosa consiste e volete scoprirlo? In questo articolo vi spiegheremo tutto riguardo a questo argomento.

scacchiatura della vite

Scacchiatura della vite

Questa tecnica si esegue dopo aver eseguito la spollonatura. (Nell’articolo: La spollonatura della vite: come e perché effettuarla ,vi abbiamo informato riguardo a questo fondamentale processo) Proprio la scacchiatura completa la spollonatura eseguita precedentemente.

Ma in che cosa consiste realmente? In definitiva la scacchiatura consiste nell’eliminazione di tutti i germogli che risultano in eccesso.

Proprio questi germogli risultano essere in eccesso, comportando così un accumulo di vegetazione spropositata, rendendola troppo ammassata.

Si effettua quindi questa operazione di estrema importanza per la vite per fare in modo di far respirare di più la pianta, ostacolata dalla ricca vegetazione che ne impedisce appunto il passaggio sia dell’aria che della luce, elementi fondamentali e che non possono assolutamente mancare per la vita della pianta.

Inoltre è fondamentale riuscire ad alleggerire la pianta per poter trarre così un vantaggio importante, ovvero la selezione delle migliori uve.

Non dimentichiamo inoltre che il processo di scacchiatura riesce anche a diminuire l’umidità all’interno di tutto il vigneto. 

La scacchiatura viene anche chiamata potatura verde oppure estiva. Non a caso di fatto questa viene effettuata durante il periodo primaverile, a differenza della spollonatura.

Proprio la scacchiatura viene eseguita sui germogli erbacei e con questi intendiamo tutti i germogli che crescono sul fusto fino a 50 centimetri dal terreno. 

In un certo senso la scacchiatura può essere vista in modo negativo se guardiamo la componente legata alla quantità, ma questo favorisce però il risultato legato alla qualità.

Proprio praticando questo processo riusciamo a donare alla vite una migliore diffusione della linfa in tutta la pianta, riuscendo così a migliorare notevolmente la crescita.

Il risultato finale? Sicuramente uve del tutto sane e prive di malattie e parassiti, proiettate verso la realizzazione un vino di qualità. 

scacchiatura della vite

Sacrificando quindi la produzione da un punto di vista quantitativo, questa è necessaria al metabolismo della vite, conferisce una migliore diffusione della linfa orientata adesso verso il germoglio principale. Inoltre questa ne migliora la crescita, con il risultato di uve sane e un ottimo vino.

La scacchiatura è di fondamentale importanza soprattutto sui vigneti allevati a cordone speronato e proprio in questi casi bisogna eliminare tutti i germogli che sono nati e sviluppati sotto il cordone permanente e sulla curva del cordone.

in questa forma di allevamento vanno eliminati tutti i germogli sorti sotto il cordone permanente e quelli situati sulla curva del cordone, dove esso passa sia in direzione verticale che orizzontale.

In conclusione, perché è così importante la scacchiatura della vite? Per permettere un importante e fondamentale contributo enologico, riuscendo ad ottenere senza dubbio un vino ottimo e di qualità! 

Scacchiatura della vite: scopriamo come e perchè realizzarla ultima modifica: 2019-03-29T09:05:31+00:00 da Nicole

Articoli correlati