La spollonatura della vite: come e perché effettuarla

Dovete eseguire la potatura verde della vite e non sapete da dove iniziare? In questo articolo vi spiegheremo tutto a riguardo ed in particolare sulla spollonatura della vite, processo fondamentale per il mantenimento e la produttività delle nostre piante.

Perchè bisogna effettuare la potatura verde della vite? 

Questo tipo di potatura, che viene chiamata anche estiva insieme alla potatura invernale, della quale vi abbiamo spieghiamo tutto in questo articolo: aiuta la pianta nel suo sviluppo vegetativo e di fatto è fondamentale questa azione per le parti che coinvolgono la parte più produttiva della pianta. In questo articolo vi abbiamo raccontato tutto a riguardo.

 

la spollonatura della vite

La spollonatura della vite

In questo articolo ci concentreremo in particolare modo sulla spollonatura, uno specifico processo che si effettua all’interno della potatura verde, nella precisione è la prima operazione da effettuare cronologicamente tra le operazioni di potatura verde da effettuare nelle piante in produzione.

La spollonatura consiste nella vera e propria rimozione dei polloni, (da qui appunto il nome di spollonatura) nel fusto della pianta della vite. I polloni della vite sono i germogli della pianta che non produrranno uva, questi di fatto sottraggono solo energia ai germogli produttivi.

È consigliabile effettua la spollonatura sui polloni che non hanno raggiunto i 20 cm di lunghezza, in modo da intervenire prontamente sulla pianta senza arrecare danni.

Questi polloni non sono in competizione con i germogli che nascono lungo la pianta per questo motivo è importante effettuarla nel migliore dei modi.

La presenza di questi tralci malati e parassiti comporta inoltre una grande difficoltà nel poter procedere con certi lavori legati alla viticoltura.

Oltre a questo è importante eliminare i polloni perché indeboliscono notevolmente la pianta e mettono in predisposizione la pianta alle malattie, come ad esempio anche la peronospera. Vi abbiamo spiegato come sconfiggere questa pericolosa malattia, in questo articolo.

Esistono tre tecniche di spollonatura, che vi spigheremo, quella manuale, meccanica e chimica. 

la spollonatura della vite

La spollonatura manuale

Questo tipo di spollonatura ha la caratteristica principale di poter operare sia sul centro che sul tronco della pianta contemporaneamente. 

La potatura manuale consiste nell’eliminazione di tutti i rami che non sono coinvolti con i grappoli. Effettuare questa tecnica apporta alla pianta innumerevoli benefici, tra questi sicuramente una areazione della pianta maggiore ed inoltre si potrà risparmiare anche tempo ed evitare quindi di dover potare un ulteriore potatura.

La spollontaura di questo tipo implica però molto tempo e quindi molta mano d’opera rispetto agli altri tipi di lavorazione, per questo motivo è consigliata su piante giovani. 

La spollonatura meccanica

Questo tipo di spollonatura si effettua con dei macchinari specifici, chiamati spollonatrici. Grazie a questi si riescono quindi a rimuovere i polloni situati sul tronco e l’asse di lavoro può essere verticale o orizzontale. 

Il vantaggio di questa tecnica è senza dubbio la velocità, essendo più veloce rispetto a quella manuale, ed inoltre non impiegando nessun tipo di prodotto sulle piante, è concessa nell’agricoltura biologica. 

La spollonatura chimica 

La prima condizione da verificare prima di impiegare questa tecnica è controllare che le piante sulla quale deve essere effettuata, abbiano più di 4 anni di età. Se questa condizione non è accertabile, è consigliabile effettuare una tecnica diversa, tra quelle sopra elencate.

Questa tecnica si effettua con delle macchine specifiche che consentono l’eliminazione dei polloni. Questa spollonatura si effettua inoltre mediante la polverizzazione di erbicidi di contatto. È consigliabile iniziare la spollonatura chimica in totale assenza di vento.

Tutte queste tecniche di spollonatura della vite sono fondamentali per la pianta per consentire un adeguato sviluppo e si effettua solitamente nel mese di maggio. 

La spollonatura della vite: come e perché effettuarla ultima modifica: 2019-03-23T18:19:02+00:00 da Nicole

Articoli correlati