Come scegliere le piante da terrazzo

piante in terrazzo

Abbiamo un bel terrazzo con vista sulla città o sul mare, con tanto spazio da poter dedicare alla nostra passione per il pollice verde.

Prima di iniziare ad acquistare piante da terrazzo, per poi magari ritrovarsi con poco tempo per seguire le coltivazioni, chiediamoci quale uso intendiamo fare di queste piante.

Le piante sul terrazzo possono essere coltivate con tre obiettivi diversi:

  • ornamentali, se scegliamo piante che abbelliscano semplicemente il nostro terrazzo;
  • da frutto, se intendiamo avviare un orto casalingo o coltivare aromi e spezie autonomamente;
  • da copertura, se vogliamo ombreggiare un terrazzo molto soleggiato con una copertura naturale.

In base all’obiettivo che vogliamo raggiungere, quindi, possiamo scegliere se acquistare alcune piante piuttosto che altre.

Piante ornamentali da terrazzo

piante ornamentali

Adatte a chi non ha molto tempo da dedicare alla coltivazione di piante da frutto, e a chi vuole adornare la facciata del proprio terrazzo con un tocco di natura.

Le piante ornamentali vanno scelte in base al gusto personale, alla stagionalità, alla temperatura esterna e all’esposizione solare di cui il terrazzo gode.

Il miglior consiglio è quello di scegliere piante sempreverdi per poter godere della presenza della piante tutto l’anno.

Piante da terrazzo ornamentali molto diffuse sono: il ginepro nano, l’erica, la pervinca major, la nandina, la pilea.

Anche il rosmarino è una pianta sempreverde, con finalità sia ornamentali che culinarie, pur rientrando nella sottocategoria delle piante aromatiche.

Piante aromatiche

Le piante aromatiche si collocano infatti in una via di mezzo tra le piante ornamentali e le piante impiegate per l’uso in cucina.

Le piantine aromatiche sono diffusissime su tutti i terrazzi proprio per la possibilità di avere a disposizione aromi sempre freschi e sempre utili in cucina, come il rosmarino, il prezzemolo, l’erba cipollina, il basilico, l’aneto e l’elicrisio.

Piante da terrazzo da frutto

piante terrazzo frutta

Coltivare alberi da frutto in terrazzo è un’idea vincente se abbiamo sufficiente tempo da dedicare alla cura di queste piante delicate.

A differenza delle piante ornamentali, infatti, gli alberi da frutto hanno bisogno di essere più seguiti sotto molto aspetti: dalla concimatura all’irrigazione, dall’esposizione solare alla potatura, anche più volte l’anno.

La maggior parte delle piante da frutto resta dormiente in inverno, quindi non sono piante sempreverdi e non arredano il nostro terrazzo per tutto l’anno.

In tutti i casi, la coltivazione di queste piante avviene in vaso. Ciò significa che non seguono esattamente le stesse tecniche di coltura che hanno quando piantate in orto, poiché godono di un clima, di un’esposizione e di un terreno diversi.

E’ bene informarsi su queste differenze e su come coltivare le piante da frutto in vaso prima di prendere la decisione di adottarne una.

Le coltivazioni più diffuse in ambito casalingo sono quelle degli agrumi: limoni, arance, mandarini sono sicuramente tra gli alberi che più spesso vediamo in terrazzo.

Questi graziosi alberelli, oltre alla bellezza che restituiscono nel periodo di fioritura, se ben trattati possono durante anche molti anni.

Altri alberi da frutto che possono essere coltivati all’esterno di un’abitazione sono il melo, il fico, il pesco, l’ananas (in questo caso si coltiva direttamente dal ciuffo, quindi sarà anche più facile), il melograno, le fragole.

Non dimentichiamo una delle colture casalinghe più diffuse, quella del peperoncino. Il peperoncino coltivato in terrazzo è decisamente un classico.

Piante da terrazzo per copertura

piante ricadenti

Abbiamo un bel terrazzo grande e completamente esposto al sole, ma non vogliamo coprirlo con gazebo e tettoie?

Non tutti i terrazzi possono essere, infatti, anche solo parzialmente coperti con nuove strutture architettoniche.

La soluzione è, in questi casi, affidarsi alla natura: le piante rampicanti, munite di un adeguato sostegno, riescono ad abbellire e decorare il terrazzo regalando al contempo una zona d’ombra e di relax.

Se già vi vedete sdraiati all’ombra del vostro angolo di natura, con un bel libro in mano e una tazza di tè fresco in estate, dovete sapere quali piante fanno al caso vostro.

Le piante rampicanti perenni sono numerose e hanno bisogno di grandi vasi, poiché affondano le radici molto in profondità.

Tra le più utilizzate ricordiamo il gelsomino, la passiflora, le rose rifiorenti, il glicine, la bouganvillea.

Tutte queste piante hanno bisogno di un buon supporto nutrizionale per crescere, quindi un ricco concime farà al caso loro.

Oltre alle rampicanti, un’altra categoria molto diffusa è quella delle piante ricadenti, così chiamate per il loro portamento a cascata.

Vanno collocate in alto, appese ai balconi o alle fioriere, o direttamente sul pavimento del terrazzo, contornando la zona d’ombra che vorrete creare.

Tra queste piante, le più diffuse restano la verbenia, la portulaca, la petunia, le campanule, la veronica e la calcedonia.

 

 

 

 

 

 

Come scegliere le piante da terrazzo ultima modifica: 2019-02-09T12:23:49+00:00 da Simona Ruisi

Articoli correlati