Paulownia pianta e tutto quello che devi sapere per curarla al meglio

paulownia pianta

Se stai cercando un grande albero con fogliame spettacolare e fiori impressionanti, non puoi sicuramente ignorare la pianta di paulownia (Paulownia tomentosa), a volte chiamato anche “Albero della principessa” o “Albero dell’imperatrice”.

Questa pianta esotica è originari della Cina, ma sono riusciti ad ambientarsi in modo molto rapido ed efficace al mondo occidentale.

In questo articolo vedremo insieme tutto quello che bisogna sapere per avere delle paulownie rigogliose, in salute e bellissime da vedersi come grandi piante ornamentali nel tuo giardino.

Pronti, partenza, via!

Paulownia pianta, le caratteristiche

La pianta di Paulownia è un albero deciduo a crescita rapida che può raggiungere un’altezza di circa 15 metri, specialmente se coltivati in un terreno aperto senza alberi limitrofi.

I suoi fiori, in genere color lavanda, sono lunghi quasi 5 centimetri, tubolari e dalla leggera forma a imbuto; tendenzialmente, compaiono all’inizio della primavera in grappoli lunghi 3 centimetri che pendono dai rami.

I fiori hanno un profumo di vaniglia e appaiono prima del fogliame, rendendoli una delle caratteristiche principali e uniche di questa coltura.

paulownia pianta

Fiori meravigliosi e pianta esotica: ecco la paulownia

Le piante di Paulownia hanno enormi foglie a forma di cuore e rimangono alberi bellissimi da vedersi anche dopo la fine della loro fioritura. Producono anche capsule di semi ovali e legnose che si aprono in autunno e rilasciano semi alati.

Quando piantare la pianta di Paulownia

Il momento migliore per piantare la paulownia è complesso da trovare perché dipende principalmente dalla posizione del terreno che si sta usando per la semina.

Se si tratta di una zona calda d’inverno e in cui le gelate sono rare, la pianta può essere piantata praticamente sempre; in questo caso, infatti, puoi piantare un albero giovane in qualsiasi momento durante il suo periodo dormiente, dal tardo autunno all’inverno e all’inizio della primavera.

Se, invece, il terreno si trova in un’area in cui l’inverno è particolarmente rigido con forti gelate e temperature basse, sarebbe meglio piantare la pianta all’inizio della primavera nel periodo di tempo che va da fine marzo a inizio aprile. Questo, infatti, è il momento in cui terreno può essere lavorato prima che i germogli degli alberi si gonfino e diventino verdi.

Come scegliere il posto giusto per la tua Paulownia

Gli alberi di Paulownia preferiscono una posizione che riceve pieno sole, ma possono tollerare l’ombra parziale, preferibilmente nel pomeriggio delle zone con estati calde.

Si comportano bene anche in luoghi urbani, dove la qualità del suolo e dell’aria può essere scarsa.

paulownia pianta

La paulownia è una pianta molto versatile

A causa delle grandi foglie dell’albero, è meglio scegliere un sito protetto da forti venti che potrebbero danneggiarle in modo irreparabile.

Le paulownie possono essere piante difficili da gestire quando fioriscono in tarda primavera e di nuovo in autunno quando le foglie e i baccelli cadono.

Quando le piante crescono in vaso, invece, sarà ottimale scavare una buca larga due volte la zolla e mantenere l’albero alla stessa profondità in cui si trovava nel vaso; successivamente ti basterà riempire il buco con terriccio modificato con compost e innaffia bene per rimuovere eventuali sacche d’aria dalla zolla.

Qualche specifica in più sul terreno

Le paulownie tollerano la maggior parte dei tipi di terreno, compresi quelli a bassa fertilità, ma danno il meglio in un terriccio sabbioso che drena bene. Il pH ottimale sarebbe quello compreso tra 5.0 to 8.9

Sebbene non richiedano potature annuali, rimuovere tutti i gambi principali tranne due o tre su un giovane albero di paulownia e tagliare i rami principali di circa un terzo per il primo o due anni può aiutare a formare un forte schema di ramificazione.

Poiché gli alberi fioriscono su rami vecchi, dovrebbero essere potati subito dopo che i loro fiori sono caduti; questo farà in  modo che la crescita che si sviluppa durante l’estate successiva produca boccioli di fiori per la primavera successiva.

Malattie della paulownie

Le piante di paulownie sono esenti da gravi problemi di parassiti o malattie, sebbene le malattie fungine come la muffa o la macchia fogliare possano svilupparsi se gli alberi vengono coltivati in un’area costantemente umida.

In  alcuni casi, si potrebbero avere problemi con l’oidio; in questi casi basterà intervenire usando dei preparati ad hoc a base di zolfo per risolvere il problema immediatamente.

Un’altra problematica frequente, ma gestibile, è quella dell’armillaria: per evitare che si presenti, basterà irrigare con moderazione e avere un terreno bello drenante.

 

Come vedi, la paulownia è una pianta molto facile da gestire: quello che basta, come sempre, è attenzione a ogni dettaglio.

Buon lavoro!

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Paulownia pianta e tutto quello che devi sapere per curarla al meglio ultima modifica: 2020-10-07T10:00:16+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati