Come coltivare l’alga spirulina direttamente in casa

alga spirulina

Basta girare all’interno di una corsia del supermercato per renderci conto che l’alga spirulina si sta diffondendo a macchia d’olio.

Integratori, compresse ma anche pasta e pane all’alga spirulina sono sempre più diffusi nel nostro commercio.

Ma vi siete mai chiesti se questa alga si possa coltivare in casa? La risposta è del tutto affermativa.

In questo articolo vi spiegheremo come coltivare l’alga spirulina direttamente in casa vostra.

Come coltivare l'alga spirulina

Foto di blog.edoapp.it

Alga spirulina: proprietà e benefici

L’alga spirulina (Spirulina platensis) è una specie appartenente alla classe Cyanobacteria.
Questa alga vive in acque alcaline salate e con un elevata temperatura. 

Quest’alga viene coltivata soprattutto nei laghi artificiali delle zone della Cina e trova un largo mercato in espansione in tutta Europa, sopratutto da qualche anno a questa parte.

Era molto conosciuta fin dall’antichità invece nelle zone orientali del pianeta, grazie alle sue funzioni alimentari e per il suo grande contenuto proteico.

Motivo per il quale ha riscosso tanto successo ai giorni nostri.

Come coltivare l’alga spirulina direttamente in casa

Innanzitutto il primo passaggio da effettuare è quello di procurarci una vasca, come quelle che vengono impiegate per i classici acquari, di dimensione standard.

Questa misura infatti ci consente di coltivare un buon quantitativo di alga per soddisfare il fabbisogno di una famiglia media.

Il secondo e fondamentale passaggio è quello di procurarsi del minerali che favoriscano la crescita e la proliferazione dell’alga.

In poche parole dobbiamo acquistare il cibo e le sostanze nutritive per la nostra alga.

Gli ingredienti necessari per coltivare l’alga spirulina in casa

Gli ingredienti essenziali che non devono assolutamente mancare nel composto che andremo ad acquistare, (che troviamo in qualsiasi market biologico) sono: bicarbonato di sodio; solfato di magnesio; nitrato di potassio, acido citrico, sale;,urea.

Tutti questi ingredienti sono fondamentali, quindi dobbiamo accertarsi sul retro della confezione della presenza.

Per iniziare, oltre a quesi prodotti, manca sicuramente quello fondamentale.

Di fatto, per intraprendere una coltivazione di questo tipo, abbiamo bisogno della base di partenza e quindi di un po’ di alga spirulina viva all’interno della sua acqua, nonché definita mezzo di coltura. 

Solitamente questo kit si trova all’interno di un contenitore di plastica o di una semplice bottiglia con appunto all’interno l’acqua e una quantità minima di alga spirulina pronta per essere coltivata.

Come coltivare l'alga spirulina

La posizione della vasca per coltivare l’alga spirulina in casa

La posizione è di fondamentale importanza, di fatto l’alga si sviluppa solamente con tanta luce e con molto calore.

Per questo motivo la vasca deve essere posizionata nella zona di casa più luminosa in tutte le ore della giornata.

Questa condizione è fondamentale e non deve per nulla essere trascurata.

Dopo aver scelto il punto di casa più adatto è arrivato il momento di riempire la vasca con dell’acqua filtrata, ovvero priva di cloro. 

All’acqua filtrata va aggiunto il “cibo” che abbiamo comprato in precedenza. Questa composizione è fondamentale per iniziare a coltivare l’alga spirulina.

Dopo aver preparato con accuratezza la nostra vasca dobbiamo regolare la temperatura. 

Come già accennato, la spirulina ama i climi caldi e per questo motivo la temperatura deve essere regolata sui 35°. 

Per assicurare la temperatura ideale, ci possiamo aiutare con i classici termometri da acquari, acquistabili in tutti i centri specializzati.

Solo dopo aver regolato la temperatura possiamo aggiungere direttamente l’alga spirulina all’interno della vasca.

A questo punto l’alga inizierà a crescere in modo spontaneo, senza bisogno di grande manutenzione.

Ogni tanto è buona cosa smuovere la vasca del nostro acquario per ossigenare un po’ l’ambiente interno.

Non ci resta quindi che raccogliere la nostra alga dopo circa un mese dalla messa a dimora.

Per consumarla al meglio è opportuno filtrarla attraverso un semplice panno di tessuto e poi è pronta all’uso.

Chi di voi è pronto ad intraprendere questa nuova coltura del tutto insolita?!

Come coltivare l’alga spirulina direttamente in casa ultima modifica: 2018-03-24T16:52:59+00:00 da Nicole

Articoli correlati