Razze bovine francesi: le più importanti dal punto di vista produttivo

Razze bovine francesi

Sentiamo molto parlare di razze bovine francesi a causa del fatto che la Francia presenta un esteso patrimonio bovino. Oggi grazie a questo articolo vogliamo farvi conosce le razze bovine francesi più diffuse.

Prima di iniziare a parlare di razze bovine francesi, è necessario introdurre il concetto di attitudini produttive. Infatti i bovini, in base alla loro specializzazione produttiva, vengono classificati in:

  • Bovini da latte, con attitudine prevalentemente lattifera;
  • Bovini da carne: con attitudine prevalentemente da carne;
  • Bovini a duplice attitudine: razze che presentano buone capacità produttive sia di latte che di carne.

Tra le razze che vi descriveremo di seguito, molte sono vere Razze bovine francesi, altre invece, sono state inizialmente importate da altri paesi e successivamente migliorate secondo gli standard francesi creando così dei ceppi francesi.

Razze bovine francesi da latte

Le razze bovine francesi (scopri le razze bovine da latte italiane)più diffuse la cui selezione si è concentrata per la produzione di latte sono:

  • La Frisona francese: è la razza più diffusa in Francia con una produzione di latte di 70 q per lattazione. La razza originaria dell’Olanda è stata importata in Francia nel 1850 con il nome di Hollandaise Pie-Noir, ha fatto la prima apparizione al Concorso di Parigi.Grazie alle sue capacità produttive si diffuse in tutto il territorio nazionale francese mantenendo le caratteristiche olandesi. Successivamente è stata incrociata con il ceppo canadese e americano, come è  anche avvenuto per la frisona italiana, infatti presentano caratteristiche simili. La frisona francese si presenta con mantello pezzato nero e in alcuni individui anche pezzato rosso, mammelle molto sviluppate e corna piccole. Il peso medio nelle vacche è di 650-700 kg e nei maschi va dai 1.100 ai 1.300kg

 

Razze bovine francesi

 

  • La Normanna originaria della Normandia Francese, nell’ 800 ha subito un opera di  selezione per la quale  è stata incrociata la razza esistente a piccola statura con la razza Durham inglese. Nel 1900, grazie ad un toro razzatore di nome Silenceux si è ottenuta l’attuale razza a taglia grande ed estremamente rustica con ottime capacità produttive di latte. Il mantello di questi animali è caratterizzato da striature e zebrature scure, le corna sono sottili e piegate in avanti e la mammella molto sviluppata. Il peso medio nelle vacche è di 600-700 kg e nei maschi va dai 1.100 ai 1.300kg. Il latte che produce ha un alto contenuto di grasso che va oltre il 4%.

 

Razze bovine francesi da carne

Per quanto riguarda le razze bovine francesi da carne la Francia è una delle maggiori esportatrici di animali sotto forma di vitelli da ristallo. In ordine di importanza possiamo ricordare:

  • La razza Charolaise, originaria della Borgogna (Francia), in particolare delle aree di Charolles e Nievres, che dal punto di vista numerico è una delle più importanti razze da carne. Gli animali di questa razza si presentano di color bianco-crema, con scheletro leggero e muscolatura ben sviluppata rientrando ,dunque, nella categoria degli animali ipertrofici come alcune Razze bovine da carne italiane. La loro altezza al garrese può superare il metro e mezzo ed arrivare ad un peso da adulti di 1200kg nei maschi e 700-900kg nelle femmine, con incrementi medi giornalieri che possono arrivare ad 1,3 kg/d. (scopri allevamento vacche Charolaise)

Razze bovine francesi

 

  • La Limousine è una razza Originaria del Limousine Provincia di Limoges, regione che comprende gli ultimi contrafforti del Massiccio centrale francese, la razza bovina Limousine appartiene allo stesso ceppo delle razza “Blondes d’Aquitaine” o bionde del sud-ovest. Le vacche presentano elevata fecondità 98%, facilità nel parto 99% grazie alle ridotte dimensioni del vitello alla nascita, che si contrappone però alla rapida capacità di crescita. Il peso medio alla nascita è di 42 kg per i maschi e 39 per le femmine. Per quanto riguarda le performance produttive , la Limousine è molto precoce, ha un incremento medio giornaliero nei maschi di 1,3-1,4 kg/d e nelle femmine di 0,900-1,1 kg/d; i capi riescono a raggiungere il peso ideale per la macellazione in età giovanile e ciò permette di ottenere carni di migliore qualità con rese al macello del 62-65% sul peso vivo.

Razze bovine francesi

La razza Charolaise e la Limousine sono le razze da carne estere più diffuse in Italia per le quali è stata anche creata un’associazione denominata ANACLI (Associazione Nazionale Allevatori di razze Charolaise e Limousine), che si occupa della gestione e della selezione di questa razze.

  • Blonde D’Aquitaine sotto il nome di questa razza sono comprese diverse razze note nel passato denominate Garronaise , Blonde de Pyrénées e Quercy. Oggi la razza si presenta con il mantello di colore fromentino e muscolatura ben sviluppata, infatti raggiunge pesi molto elevati. Il 35% di questi individui presenta il carattere della coscia sviluppata e viene impiegata con ottimi risultati nell’incrocio industriale con bovini da latte per migliorare la produzione di carne.

Razze bovine francesi a duplice attitudine

  • D’Aubrac è una delle razze bovine francesi, originariamente a triplice attitudine, proveniente dal Nord-Est della Francia. Di taglia media e con colorazioni varie che vanno dal biondo al bruno,oggi è utilizzata per la produzione di latte e di vitelli, soprattutto incroci (che alla nascita pesano 25-30kg), da destinare all’ingrasso.

 

Del Dott. Salvatore Lombardo

Razze bovine francesi: le più importanti dal punto di vista produttivo ultima modifica: 2018-03-09T11:48:50+00:00 da Salvatore Lombardo

Articoli correlati