Piante d’appartamento antismog a prova di pollice nero

Piante d'appartamento Palma Areca (Chrysalidocarpus Lutescens)

Esistono alcune piante d’appartamento capaci di purificare l’aria e umidificare l’ambiente che puoi coltivare anche se non sei un esperto di giardinaggio.

Vuoi creare un piccolo “angolo verde” per dare vita e colore al tuo appartamento ma hai poco tempo da dedicare alle piante?

Leggendo questo articolo scoprirai quali sono le più famose piante d’appartamento antismog che hanno bisogno di poche cure, sono facili da acquistare e molto semplici da coltivare.

La loro capacità di assorbire alcune sostanze tossiche presenti nell’aria e le ridotte cure di cui necessitano le rendono senza dubbio le piante più consigliate a chi desidera creare un’atmosfera rilassante e piacevole a casa con l’aiuto della natura!

Se ami il verde ma nessuna pianta è sopravvissuta al tuo pollice nero ora non hai più scuse!

Prova a coltivarle e prendertene cura seguendo i nostri consigli!

Areca (Chrysalidocarpus lutescens): la palma tropicale da interno più famosa

Ti attira l’idea di creare un angolo dei tropici in casa con una deliziosa palmetta da appartamento?

L’Areca (conosciuta anche con il nome di Chrysalidocarpus lutescens o Dypsis lutescens) è una palma sempreverde originaria del Madagascar che in vaso non supera i 2 metri ed è diffusissima come pianta da interno per la sua capacità di depurare l’aria da sostanze tossiche come formaldeide, xilene e toluene.

Piante d'appartamento Palma Areca (Chrysalidocarpus Lutescens)

Spatifillo: la pianta dai sinuosi fiori bianchi

Vuoi depurare l’aria casalinga riempendo gli ambienti casalinghi di fiori bianchi?

Lo Spatifillo (o Spathiphyllumè una pianta tropicale originaria dell’America centrale e meridionale molto comune per arredare casa perché alla capacità di depurare l’aria si aggiunge la bellezza delle sue infiorescenze.

Le foglie verdi oblunghe a forma di cuore della pianta si alterano infatti a brattee, foglie modificate di colore bianco chiamate spate che al loro interno racchiudono infiorescenze di colore giallo a forma di piccola spiga chiamate spadici.

Lo Spatifillo è una delle piante da regalo più utilizzate in tutto il mondo non solo per l’eleganza della pianta ma anche perché esprime la volontà di proteggere e difendere dai guai e dal dolore chi la riceve in dono, oltre ad attestare stima e rispetto.

Piante d'appartamento Spatofillo (Spathiphyllum)

Dieffenbachia: la pianta bicolore sacra agli “spiriti”

Se per arredare casa cerchi qualcosa di diverso dalle piante d’appartamento verdi la tua scelta dovrebbe indirizzarsi verso le piante del genere Dieffenbachia, la graziosa pianta da appartamento dalle foglie macchiate da piccole o grandi striature di colore bianco.

La pianta di Dieffenbachia è una pianta erbacea perenne sempreverde originaria dell’America centrale e meridionale che gli indigeni dell’Amazzonia consideravano una pianta sacra agli spiriti del male.

Il motivo è presto detto: sia le foglie bicolore che il fusto della Dieffenbachia sono altamente tossici e le popolazioni indigene ne mischiavano i succhi con quello di altre piante tropicali letali per avvelenare le punte delle frecce e colpire mortalmente i nemici.

La pianta di Dieffenbachia non ha bisogno di particolari cure ma a causa della tossicità della linfa quando effettui operazioni di potatura o operi dei tagli sulla pianta per riprodurla per talea ti consigliamo in via precauzionale l’utilizzo di guanti.

Piante d'appartamento Dieffenbachia

Piante d’appartamento antismog: coltivazione e cure

Luce ed esposizione

Il luogo ideale per posizionare queste piante sono i luoghi della casa in cui possano ricevere molta luce, magari vicino ad una finestra esposta a sud o ad ovest, ma evita di esporle alla luce diretta del sole perché le foglie rischiano di ingiallire.

Se poste negli angoli dell’appartamento ricordati di ruotarle per permettere a tutti i rami di ricevere luce e ventilazione sufficiente.

Se decidi di posizionarle sui balconi ricordati di tenerla in casa in inverno poiché queste piante antismog soffrono molto con temperature intorno agli 8-10 °C.

Non sopportano gli sbalzi termici né spifferi e correnti d’aria quindi vanno tenuto lontano sia dai termosifoni che dai condizionatori.

Terreno ed irrigazione

Queste piante purificatrici dell’aria necessitano di un terriccio formato da torba mista a sabbia grossolana per mantenere il terreno sempre ben drenato.

Vanno annaffiate moderatamente e regolarmente per permettere che il terreno resti umido ma stando attenti ad evitare i ristagni d’acqua che danneggiano la piante.

Cura delle foglie

Le foglie larghe di queste esemplari di piante antismog si impolverano rapidamente e vanno pulirle passandovi sopra un panno inumidito.

Evitate assolutamente l’utilizzo dei lucidanti fogliari in spray perché ostruendo i porti delle foglie compromettono i normali processi fisiologici delle piante e, a lungo andare, finiscono per danneggiarle irrimediabilmente.

Laura Cannarella

Piante d’appartamento antismog a prova di pollice nero ultima modifica: 2018-07-30T08:30:51+00:00 da Laura Cannarella

Articoli correlati