Passapomodoro: come scegliere quello giusto?

passapomodoro

Il passapomodoro o spremipomodoro è un elettrodomestico indispensabile per chi desidera trasformare il pomodoro in passata con semplicità e direttamente a casa.

Preparare manualmente la salsa, la passata o il sugo non è difficile, ma richiede molto tempo e, per rendere questa operazione più agevole e veloce, uno strumento meccanico può essere di grande aiuto.

Avvalendosi di un passapomodoro, infatti, si potrà sfruttare un grosso quantitativo di pomodori per produrre un volume di salsa in grado di durare tutto l’inverno, facendo ovviamente attenzione alla sua conservazione una volta in barattolo.

In sintesi, i benefici di avere in cucina uno strumento del genere sono:

  • Risparmio di tempo e di energie nella preparazione della salsa di pomodoro
  • Produzione di un’ampia quantità di passata di pomodoro
  • Versatilità di utilizzo anche per altri tipi di frutta e verdura
  • Facilitazione nella produzione di prodotti fatti in casa
  • Riduzione del consumo di imballaggi industriali (scelta green)

Quali sono le caratteristiche da considerare in un passapomodoro?

Quando si inizia la ricerca del passapomodoro più adatto ai propri bisogni, è bene ricordare che ci sono elementi decisivi che vanno ben oltre il design e l’aspetto esteriore. Le caratteristiche di un passapomodoro, infatti, variano in modo significativo e vanno contestualizzate in base alle proprie necessità ed esigenze.

Ecco i requisiti da tenere in considerazione:

  • Potenza e velocità: come per molti altri strumenti da cucina, una considerazione importante da fare è se l’elettrodomestico ha la potenza necessaria per svolgere il lavoro in modo rapido. Si dovrà cercare, quindi, un macchinario con una potenza adeguata che varierà in base alla quantità di pomodori lavorati al minuto.
  • Qualità dei materiali: l’ideale è puntare su passapomodoro costruiti con materiali di qualità, come l’acciaio inox o l’alluminio. Essi hanno una durata maggiore, sono più igienici e facili da pulire.
  • Albero di trasmissione: alcuni modelli di passapomodoro hanno un albero di trasmissione esagonale. Questo è adatto ad un uso occasionale e alla lavorazione di piccole quantità di prodotto. Nel caso si abbiano necessità di produzione più sostenute, sarà il caso di virare su altri modelli.
  • Base: spesso trascurata come elemento di scelta, la base è una parte decisiva di un passapomodoro. Il suo compito è quello di mantenere tutto stabile e fissato in modo da facilitare il lavoro. Un morsetto o delle ventose sono opzioni comuni.
  • Dimensioni: le presse per pomodori variano notevolmente in termini di dimensioni. Se si ha a disposizione uno spazio piccolo, si dovrà ovviamente scegliere un prodotto più contenuto. Le unità più grandi tendono a fare un lavoro migliore, quindi se si possiede molto spazio, il consiglio è quello di indirizzare la scelta verso questo tipo di modelli.
  • Alimentazione: passapomodoro elettrico o manuale? I passapomodoro elettrici, come è facilmente deducibile, sono dotati di motore elettrico, invece le macchine per pomodoro a manovella consentono l’estrazione della polpa di pomodoro a mano. Il passapomodoro manuale è pensato per un uso hobbistico e limitato, a differenza delle versioni elettriche che possono trovare impiego anche in agricoltura e nella ristorazione.

Passapomodoro Manuale N.5 Reber 8501 N

Passapomodoro Reber

Passapomodoro Manuale N.5 Reber 8501 N

Questo passapomodoro Reber è perfetto per usi domestici e per essere appoggiato su un piano di lavoro grazie al suo aggancio a morsa.

La macchina è composta da:

  • Ghiera e morsa in alluminio
  • Filtro in acciaio inox di lunghezza 22 cm
  • Imbuto di diametro da 26 cm
  • Imbuto e scivolo in plastica
  • Elica in resina acetilica per alimenti

Si tratta di un apparecchio manuale, quindi non indicato per un uso professionale o di grandi quantità di pomodori. La quantità indicata dal produttore è di circa 2 kg di prodotto per sessione.

Per vedere tutte le caratteristiche di questo passapomodoro Reber, questa è la sua scheda tecnica.

Passapomodoro Ardes AR7400

passapomodoro ardes

Passapomodoro Ardes AR7400

Il passapomodoro Ardes è uno strumento elettrico pensato per uso domestico. Basterà appoggiarlo sopra una base vicino a una presa per poterlo mettere in funzione e ottenere gustose passate di pomodoro.

Il corpo di questo strumento è interamente realizzato in alluminio, mentre la ghiera è in acciaio inox, così come il filtro. Il motore, invece, è a induzione, ha una potenza di 400 W e garantisce una produzione di 150 kg all’ora.

Semplice ma efficace: ecco la scheda informativa completa.

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5

Questo elettrodomestico è pensato per un uso sostenuto ed elevato. Anche in questo caso, lo strumento è pensato per essere utilizzato in appoggio sopra un tavolo.

I materiali con cui è realizzato sono l’alluminio per la ghiera e il corpo macchina, mentre lo scivolo e il passino sono in acciaio inox. Il motore ha una potenza di 600 W e garantisce una produzione oraria di 400 kg.

Si tratta di un passapomodoro molto performante che, grazie alla tecnologia all’avanguardia e ai materiali di qualità, è l’alleato perfetto all’interno di cucine professionali o per quelle produzioni che prevedono un quantitativo elevato di pomodori.

Per vedere tutti i dettagli, qui c’è la scheda tecnica.

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5 con banco

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5 con banco

Passapomodoro O.M.R.A New Line 5 con banco

Variazione sul tema del modello proposto in precedenza, questo passapomodoro è dotato di un banco d’appoggio che lo rende facile da usare e trasportare.

Anche in questo passapomodoro la ghiera e il corpo macchina sono in alluminio, mentre lo scivolo e il passino sono in acciaio inox. Il motore ha una potenza di 1500 W per una produzione di 400 kg orari.

Si tratta di uno strumento robusto e solido, che può garantire una durata elevata nel tempo.

Per conoscerne meglio le caratteristiche, ecco la sezione dedicata.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Passapomodoro: come scegliere quello giusto? ultima modifica: 2022-08-01T18:09:12+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati