Erba cipollina: come coltivarla

erba cipollina in orto

L’erba cipollina è sempre più diffusa nelle cucine italiane come pianta aromatica per condire i primi, i secondi e i contorni.

Se finora l’hai solo acquistata, devi sapere che l’erba cipollina si può coltivare facilmente sia in vaso che in giardino, così da averla sempre a disposizione.

Vediamo insieme come coltivare l’erba cipollina passo per passo.

Erba cipollina: caratteristiche botaniche

come coltivare erba cipollina

L’erba cipollina (Allium schoenoprasum, L.) è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Liliaceae.

La pianta può raggiungere un’altezza massima di 50 cm, ma già a 15 cm si può considerare a tutti gli effetti una pianta adulta.

Il bulbo, sotterraneo, sostiene fusti estesi con foglie affusolate. L’infiorescenza dona fiori violacei sulla cima dei fusti, che spesso non si arrivano a vedere perché l’erba cipollina viene utilizzata prima che possa fiorire.

Erba cipollina: coltivazione

Terreno

L’erba cipollina è una pianta che apprezza molto i terreni morbidi e ben drenati, onde evitare il pericolo del ristagno idrico.

Se coltivi la pianta in vaso e vuoi ricevere consigli su come evitare il ristagno idrico quando usi il terriccio, puoi leggere il nostro articolo su questo argomento.

Il terreno dovrà essere inoltre mediamente fertilizzato, ma non eccessivamente ricco di sostanza organica.

Clima ed esposizione

Il clima ideale per la crescita corretta dell’erba cipollina è temperato e fresco, ed è per questo che spesso la si ritrova in montagna.

Il suo essere una pianta rustica la rende comunque molto resistente anche durante la stagione estiva, quando le temperature si fanno più alte, ma non eccessivamente calde.

Per questo stesso motivo, pur preferendo l’esposizione in pieno sole, nelle regioni in cui l’estate è particolarmente torrida è bene pensare di collocare la pianta in una zona leggermente ombreggiata.

Irrigazione

proprietà erba cipollina

L’erba cipollina è una pianta che ha un grande bisogno di acqua, specialmente nelle prime fasi della crescita.

In relazione all’ambiente e al clima, questo bisogno di acqua può essere più o meno consistente.

Mentre in autunno e in primavera è sufficiente l’acqua piovana, in estate va annaffiata almeno ogni due giorni, se non ogni giorno.

Il terreno deve mantenersi sempre umido, mai bagnato. Questo per evitare i ristagni idrici che potrebbero danneggiare i bulbi, e quindi l’intero sviluppo della pianta.

Concime

La concimazione è utile soprattutto nella fase di preparazione del terreno.

In questo momento si può aggiungere compost o concime organico, senza esagerare nelle quantità.

Propagazione

L’erba cipollina si moltiplica per semina.

Dopo circa tre mesi dalla semina, l’erba cipollina sarà già pronta per l’uso in cucina. Non verrà raccolta interamente, ma si procederà di volta in volta tagliando la parte superiore della pianta.

In questo modo, oltre a garantire una crescita continuativa, si preserva il sapore originale dell’erba cipollina appena tagliata.

Il sapore tende presto a scemare, quindi raccogliere tutta la produzione non sarebbe utile per i fini aromatici della pianta.

La coltivazione per semina prevedere che l’erba cipollina possa essere messa direttamente a dimora in semenzaio dal mese di febbraio.

Si procede generalmente con la messa a dimora a spaglio, per poi diradare progressivamente i germogli.

In autunno si procede invece con la suddivisione dei cespi. Con quest’altro metodo di moltiplicazione della pianta si può mettere a dimora l’erba cipollina anche in autunno.

Usi e proprietà dell’erba cipollina

erba cipollina coltivazione

Abbiamo visto come sia necessario utilizzare subito l’erba cipollina raccolta per approfittare a pieno del suo sapore originale.

Essiccarla farebbe perdere del tutto alla pianta la caratteristica profumazione di aglio/cipolla, la stessa che ritroviamo poi sui piatti sotto forma di gusto.

L’erba cipollina è perfetta da abbinare a formaggi, alla carne, al pesce o da inserire nelle zuppe per un sapore più forte.

Non tutti sanno, inoltre, che l’erba cipollina è un vero toccasana per la salute e aiuta l’organismo sotto tanti punti di vista.

Al suo interno contiene infatti vitamine del gruppo C e B e sali minerali, indispensabili per il corpo umano e ottimi come antiossidanti naturali.

Per le sue proprietà depurative è un toccasana per la funzionalità renale, e con la sua quantità di fibre aiuta anche in caso di problemi di peristalsi e di stitichezza.

Tra le vitamine più importanti contenute nell’erba cipollina spicca l’acido folico, vitamina B9, uno degli aiuti più importanti per le donne in gravidanza.

Bastano un paio di cucchiai di erba cipollina al giorno per coadiuvare l’assunzione di acido folico che avviene attraverso integratori e altri alimenti.

 

Erba cipollina: come coltivarla ultima modifica: 2019-03-09T10:00:35+00:00 da Simona Ruisi

Articoli correlati