Ecco il primo robot raccoglitore: è arrivato Sweeper

È stato inventato e progettato in tutti i minimi dettagli Sweeper: il nuovo robot raccoglitore in grado di svolgere tutte le attività legate alla raccolta di ortaggi . Siete curiosi di scoprirlo? In questo articolo vi racconteremo tutto su questo straordinario robot.

Decidere se raccogliere un frutto, staccarlo, riporlo negli appositi contenitori: sono queste le incredibili attività che riesce a svolgere Sweeper, il primo robot introdotto in ambito agricolo per la raccolta di ortaggi.

La prima dimostrazione di queste attività si è svolta il 4 luglio 2018 presso il vivaio De Tuindershoek Nursery nei Paesi Bassi, sotto gli occhi attenti di una cinquantina di scienziati e ricercatori rimasti davvero entusiasti per le capacità messe a punto da Sweeper.

robot raccoglitore

foto di www.sweeper-robot.eu

La prima raccolta si è svolta all’intero di una coltivazione di peperoni. Le piante di peperoni di per sé non sono tra le più semplici da studiare e da catalogare per questo Sweeper è stato messo di fronte a una prova non indifferente.

Di fatto, proprio le foglie di queste piante tendono a crescere in maniera disordinata ed inoltre la quantità di fogliame attorno all’ortaggio è elevata. Questo rende l’individuazione del peperone ancora più complicata, ma il robot raccoglitore non ha per nulla deluso le aspettative.

Per comprendere se l’ortaggio da raccogliere è al giusto punto di maturazione, il robot raccoglitore ha studiato una quantità elevatissima di immagini di peperoni fotografati al momento giusto della raccolta. 

Vi starete chiedendo se è efficiente in termini di tempistiche e anche su quello fattore Sweeper non ha competitori, riesce a raccogliere ad individuare il peperone maturo, raccoglierlo e riporlo nel contenitore in soli 24 secondi. 

Un tempo davvero record, considerando che i robot progettati precedentemente necessitavano almeno del doppio del tempo per svolgere le medesime mansioni, afferma Il coordinatore del progetto, Jos Balendonck. 

Il robot raccoglitore è stato inoltre testato sulla resa. Sweeper è stato messo di fronte ad una coltivazione ideale e per tanto riesce a raccogliere quasi il 50% del raccolto, rispetto al 20% verificato in una coltivazione di tipo commerciale.

Ci sono voluti anni di studi e di ricerche prima di arrivare a questi fantastici risultati che molti agricoltori e imprenditori del settore speravano.

robot raccoglitore

Foto di sweeper-robot.eu

Utilità o eliminazione di posti di lavoro?

Ci troviamo davanti al solito problema che si pone quando la tecnologia arriva a risultati sbalorditivi di questo tipo.

È assodato che il campo dell’agricoltura sta attraversando un periodo problematico in quanto a costi di manodopera, per questo motivo questa invenzione potrebbe essere una valida soluzione per tutti i produttori agricoli che si ritrovano in queste condizioni scomode e problematiche. 

Per poter trovare in commercia Sweeper però dovremmo aspettare però circa 4 o 5 anni secondo i ricercatori, il tempo necessario per ottimizzare i tempi di lavoro e per aggiustare qualche piccolo difetto.

Il robot raccoglitore inoltre è entrato nel programma Horizon 2020 dell’Unione Europea.

E voi non vedete l’ora di vederlo all’opera? 

Ecco il primo robot raccoglitore: è arrivato Sweeper ultima modifica: 2018-11-09T09:36:33+00:00 da Nicole

Articoli correlati