Come coltivare la pianta di more: dalle esigenze ambientali alla sua cura

Desiderate piantare nel vostro giardino una pianta di more ma non sapete da dove iniziare e come prendervene cura? In questo articolo vi sveleremo tutti i consigli e i segreti su come coltivare la pianta di more nel migliore dei modi. 

Caratteristiche della pianta di more

La pianta di more, chiamata anche rovo (Rubus ulmifolius Schott, 1818) è una pianta spinosa e appartiene alla comune famiglia delle Rosaceae. È caratterizzato da tralci molto lunghi che a volte arrivano a misurare anche più di 3 metri.

Le foglie di questa pianta sono costituite da 3 foglioline, ma la caratteristica distintiva di questo albero sono i fiori. Di fatto questi ultimi si presentano di colore bianco o rosa e all’inizio dell’estate quando questi fioriscono creano un profumo e un colpo d’occhio notevole.

Il frutto, la classica mora che tutti noi conosciamo matura tra luglio, agosto e settembre e il sapore che può essere dolce oppure più aspro dipende dalla varietà coltivata.

Come coltivare la pianta di more

Adattabilità

Per sapere tutto su come coltivare la pianta di more è importante analizzare il terreno e il clima che necessita per crescere al meglio. 

Innanzitutto c’è da precisare che questa pianta cresce spontaneamente in natura, per questo motivo la sua adattabilità è abbastanza elevata.

In generale di fatto la pianta di more possiamo definirla rustica. Riesce ad affrontare molto bene gli inverni freddi e rigidi e le gelate tardive che si presentano nelle zone collinari e montuose. 

I terreni prediletti per questa pianta sono sicuramente quelli profondi, fertili e leggermente umidi. È una pianta che ama inoltre le zone soleggiate e non sopporta l’ombra creata dall’altra vegetazione.

Molti considerano la pianta di more come infestante, di fatto eliminarla non risulta essere del tutto facile. Neanche gli incidenti e i prodotti più potenti riescono ad essere molto efficaci in questi casi.

Vi è mai capitato di camminare in zone boschive e di trovarvi davanti a una fitta rete di piante di more? Queste di fatto proliferano fino a creare delle vere e proprie barriere. 

Non è difficile trovare delle pianta di more in proprietà private proprio come divisorie con la stessa finalità delle siepi. 

Come coltivare la pianta di more

Come coltivare la pianta di more

Se vi state chiedendo come coltivare la pianta di more è importante sapere che si può effettuare in due modi differenti. È possibile che la riproduzione avvenga per semi oppure attraverso l’interramento di rami, questi ultimi poi daranno origine a una nuova pianta.

Quando decidiamo di piantare una pianta di more è importante effettuare due concimazioni per preparare il terreno. 

La prima concimazione deve essere effettuata prima di piantare la pianta per assicurarle il terreno fertile. La seconda invece deve essere effettuare nel mentre viene effettuata la messa a dimora.

Non sapete come effettuare una concimazione? Ve ne abbiamo parlato qui: Concimazione fogliare: cos’è e come praticarla

Una volta che la pianta si sarà ambientata e avrà iniziato ad espandersi, sarà opportuno effettuare delle concimazioni con letame di cavallo oppure con la cenere. Ve ne abbiamo parlato in Concimare con la cenere: tutti i segreti e le proprietà e in Concimare con letame di cavallo: le sue meravigliose proprietà.

Per quanto riguarda le annaffiature, la pianta di more non è particolarmente esigente. Essendo di fatto una pianta rustica, che cresce spontaneamente non ha bisogno di un importante apporto idrico.

È bene evitare però i ristagni idrici che potrebbero provocare la morte della pianta stessa.

La raccolta dei gustosi frutti si effettuata durante i mesi estivi con una resa che può arrivare in media sui 100 quintali all’ettaro. 

Utilizzi delle more

Essendo un frutto gustoso, le varietà più dolci si possono mangiare fresche e risultano dolci al palato. Con le more inoltre è possibile realizzare buonissime confetture di marmellate, gelatine e dolci di ogni tipo. 

Con la fioritura del nettare del rovo è possibile produrre anche dell’ottimo miele commercializzato soprattutto nei paesi europei.

E voi avete altre curiosità su come coltivare la pianta di more?!

Come coltivare la pianta di more: dalle esigenze ambientali alla sua cura ultima modifica: 2018-11-11T15:25:57+00:00 da Nicole

Articoli correlati