14mila bottiglie di falso Prosecco sequestrate a Brindisi

falso prosecco

Ottimo lavoro della guardia di finanzia di Brindisi e dei funzionari dell’Agenzia delle dogane che nella giornata di martedì 27 marzo sono riusciti ad intercettare un carico di bottiglie di Prosecco falsificate.

Il luogo dell’intercettazione è stata la cittadina pugliese di Brindisi. 

In totale 14mila bottiglie di falso Prosecco che riportavano sulla confezione “Product of Italy” e sull’etichetta di ogni singola bottiglia la dicitura “Wine of Italy”, ma di italiano non avevano proprio nulla.

falso Prosecco

Bottiglie di falso Prosecco pronte per essere spacciate e vendute come vino della produzione italiana, ma in realtà provenienti e prodotte in Bulgaria.

Il carico composto da bottiglie della capacità di 0.75 litri erano tutte destinate alla vendita diretta nel mercato francese. 

Il 68enne bulgaro alla guida del veicolo, ora rischia anni di carcere e una denuncia per trasporto di merce contraffatta.

Nel mentre si intensificano sempre di più le operazioni di controllo alle dogane e alle frontiere per garantire la sicurezza di tutti i prodotti. 

Tantissimi casi di agropirateria accaduti negli ultimi periodi e il vino più contraffatto è proprio il Prosecco, nonché uno dei vini italiani per eccellenza prodotto con un preciso metodo di lavorazione.

Non dimentichiamoci un dato molto importante per il nostro Paese: l’Italia è la maggior produttrice di vino biologico  e non a caso il Prosecco è il vino “made in Italy” più esportato in tutti i paesi del mondo.

Anche per questo motivo è il più soggetto a false riproduzioni nel mercato.

Non è per nulla strano trovare bottiglie che cercano di riprodurre perfino il nome di questo rinomato vino della tradizione italiana. Si passa da bottiglie con l’etichetta “Kresecco”, “Mesecco” e molte altre.

falso Prosecco

Inutile dire che sono imitazioni che non si avvicinano neanche minimamente al rinomato Prosecco italiano, invidiato da tutti i produttori esteri.

È arrivata di fatto anche la proposta da parte di Coldiretti di far entrare il Prosecco tra i prodotti patrimonio dell’Unesco. 

Proprio grazie alla richiesta del Prosecco, i vini frizzanti italiani nel 2017 hanno scavalcato tutti i competitori, segnando così il record nell’export. 

Si parla circa di quasi 360 milioni di litri venduti all’esterno, con un +11% rispetto all’anno precedente.

14mila bottiglie di falso Prosecco sequestrate a Brindisi ultima modifica: 2018-03-28T10:15:24+00:00 da Nicole

Articoli correlati