Invasioni di cimici: a nord arancioni, a sud asiatiche

cimice arancione

Le attendiamo in autunno, quando fanno la loro comparsa: ormai da anni le cimici asiatiche fanno capolino fra porte e finestre appena le temperature si abbassano.

E non sono solo verdi o marroni: adesso si trovo anche esemplari arancioni.

cimice asiatica07

Invasione di cimici in Italia

Marroni, verdi e ancora anche arancioni: le cimici sono insetti infestanti che attaccano piante e arbusti, talvolta anche alberi da frutto.

Solitamente restano fuori casa per tutta l’estate, poiché prediligono il caldo. Al calare delle temperature, quindi, cercano un rifugio ancora caldo, ed è per questo motivo che si insinuano nelle case e negli appartamenti entrando dalle porte o dalle finestre.

Sono attratte soprattutto dalle piante, per questo saltano verso le piante presenti sui balconi e da lì scoprono la via d’accesso.

Finora si è sempre parlato di cimice asiatica, che oltre ad essere fastidiosa è anche dannosa per molte coltivazioni, specie quelle di cereali.

L’invasione non si limita solo al Nord Italia; da qualche tempo le cimici asiatiche si sono spostate al Sud e in Sicilia, dove sono in corso interventi di bonifica per eliminare la presenza di cimici dai centri città.

La vera novità, quindi, riguarda questa misteriosa cimice arancione. 

Cimice arancione: avvistamenti e prevenzione

Perché arancione? Sembra proprio che la cimice arancione è una varietà della cimice asiatica, da cui si differenzia solo per il colore.

La colorazione, più rara della classica verde, è dovuta ad un cambiamento genetico. Si deve, infatti, al gene mendeliano in fase di omozigosi recessiva.

In altre parole, il pigmento verde non viene sviluppato a livello genetico, lasciando spazio al colore arancione/rosso.

Già avvistata nel 2016 nel Trentino, la cimice arancione è diventata più consistentemente diffusa ora anche in Friuli e nella Pianura Padana.

E’ comunque confermato che non è diversa dalla cimice asiatica, per cui si possono riservare gli stessi trattamenti.

Come eliminare le cimici

I rimedi della nonna si rivelano molto efficaci nella lotta alle cimici. Con alcuni rimedi biologici è possibile impedirne in toto l’accesso in casa o causarne la morte.

Acqua e tabacco

Sembra che un infuso di acqua e tabacco, lasciato in uno o più bicchieri sul davanzale delle finestre, si rivela efficace nell’allontanare le cimici per cui è un odore sgradevole.

Allo stesso modo funzionano aglio e menta.

Acqua e sapone

Il sapone è un pesticida naturale per le cimici. Sembra banale, ma è un rimedio davvero funzionante: spruzzate acqua e sapone dove le cimici vengono avvistate, nei punti di accesso alla casa – davanti alla porta o sul bordo delle finestre.

Olio di neem sulle piante

L’olio di neem è un rimedio naturale efficace contro molti parassiti, tra cui pulci, zecche e le odiate cimici. Basta passarlo sulle foglie verdi per eliminare le uova e allontanare le cimici.

Erba gatta

Cospargi il tuo orto di erba gatta, oppure piantala fra le colture del tuo orto o giardino. In questo modo le cimici staranno definitivamente lontane.

Invasioni di cimici: a nord arancioni, a sud asiatiche ultima modifica: 2018-10-07T08:30:10+00:00 da Simona Ruisi

Articoli correlati