QdC® – Quaderno di Campagna® per SQNPI

SQNPI

L’acronimo SQNPI indica la dicitura Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata che, nel 2016, è stato introdotto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ed è riconosciuto sia a livello nazionale che comunitario (Reg. Ce 1974/2006).

In particolare, questo elemento legislativo è uno schema di certificazione volontario a cui possono aderire tutte le aziende che operano sul territorio nazionale italiano e che adoperano tecniche di produzione agricola integrata, sia in forma singola che in forma associata.

A cosa serve l’SQNPI?

Il SQNPI e la filiera

Un sistema per tracciare la filiera dell’agricoltura

L’obiettivo che questo sistema si pone è chiaro: dare valore e identificare tutte quelle produzioni vegetali che vengono ottenute in conformità ai disciplinari regionali di produzione agricola integrata.

Questo, ovviamente, è fatto da un lato per tutelare il nostro ecosistema, sempre più minacciato dalle pratiche di agricoltura intensiva; dall’altro, invece, tutela il consumatore finale aggiungendo valore al prodotto e sicurezza.

Insomma, si tratta di un ulteriore modo di assicurare la sostenibilità di tutta la filiera.

Il SQNPI – Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata ha anche uno scopo e obiettivo collaterale, sempre per tutelare la pratica dell’agricoltura: si tratta di una particolare attenzione alla tracciabilità di tutta la catena produttiva.

Il risultato di tutto questo è la possibilità di:

  • Vedere sui propri prodotti (sia trasformati che naturali) i marchi integrati sia regionali che di “Qualità Sostenibile”
  • Poter accedere a vari finanziamenti pubblici

Ovviamente, questo sistema è stato stilato e creato usando norme tecniche specifiche per ogni coltura e, proprio per questo, tra le indicazioni fitosanitarie comprende anche le pratiche agronomiche e limitazioni nel numero e nella scelta dei prodotti utilizzati durante i trattamenti.

Insomma, tutte quelle informazioni che un agricoltore deve raccogliere nel proprio registro di trattamenti per evitare problemi e sanzioni durante eventuali controlli.

Perché, sì, i controlli ci sono e sono eseguiti su tutti gli attori che partecipano alla filiera: il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, infatti, attraverso un ente riconosciuto chiamato DNV, svolge frequenti audit a campione che lasciano poco spazio a chi non rispetta le regole.

Gestire la documentazione SQNPI con QdC® – Quaderno di Campagna®

QdC e SQNPI

QdC aiuta a gestire i documenti per l’SQNPI in modo smart

La Legge n. 4 del 3 febbraio 2011 “Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari” istituisce il Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI) e prevede una specifica certificazione per garantire l’applicazione delle norme tecniche previste nei disciplinari di produzione integrata regionali nel processo di produzione.

Per aderire pienamente a questo sistema, tutte le attività aziendali devono essere riportate nel “Registro aziendale SQNPI”, ovvero l’insieme delle registrazioni e/o documenti che permette di fornire evidenza oggettiva del rispetto di quanto previsto dai DPI e dalla norma.

Per “Registro aziendale SQNPI” si intende, quindi, sia il registro delle operazioni colturali e di magazzino nella fase di campo, che il registro delle operazioni relative alla fase di post- raccolta.

Ovviamente, il registro dei trattamenti di cui al D.lgs. 150/2012 (e successive modifiche) è parte integrante del registro aziendale SQNPI.

Questa documentazione può essere sia in formato cartaceo o smart: si possono avere, quindi, i classici faldoni da compilare a mano o ci si può avvalere di una tecnologia più avanzata e aggiornata che semplifica notevolmente il lavoro.

È in questo contesto che possiamo inserire QdC® – Quaderno di Campagna®, ovvero un software capace di gestire la documentazione aziendale necessaria all’adesione al sistema di certificazione SQNPI.

L’intero sistema, come abbiamo detto nelle precedenti righe, prevede delle verifiche di conformità svolte da Organismi di Controllo (ODC) sulla base del Piano di Controllo Nazionale (PCN) o Piani di Controllo Regionali (PCR) nel caso in cui le Regioni avessero inserito nello standard requisiti aggiuntivi.

Anno dopo anno, l’ODC effettua la verifica di conformità aziendale e del processo produttivo sul 100% delle aziende e, ovviamente, la documentazione dovrà riguardare tutte le colture per le quali è stata richiesta l’adesione al SQNPI.

Sistemare e fare l’update di tutto questo sistema di dati può essere davvero difficile e stressante, soprattutto perché le sanzioni sono pesanti e severe.

Ecco perché avere un alleato sempre al vostro fianco può essere un’ottima idea per giocare secondo le regole.

Se vuoi vedere cosa può fare QdC® – Quaderno di Campagna®, puoi provarlo in tutte le sue funzionalità qui.

QdC® – Quaderno di Campagna®

via Giovanni Nicotera 29 00195 Roma

Contatti

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


QdC® – Quaderno di Campagna® per SQNPI ultima modifica: 2022-08-13T07:26:06+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati