QdC® – Quaderno di Campagna® e la gestione del magazzino

qdc magazzino

Gestire un’azienda agricola di successo non è facile.

Per ottenere una produzione redditizia e di successo, gli agricoltori devono essere esperti in vari aspetti della gestione aziendale, compresa quella del magazzino.

In altre parole, devono essere manager di successo, contabili, consulenti e scienziati molto bravi a svolgere tutti i tipi di attività sul campo.

Fortunatamente, viviamo nell’era dell’agricoltura moderna, in cui gli agricoltori possono contare su soluzioni intelligenti per tenere registri accurati e gestire le loro attività agricole, come QdC® – Quaderno di Campagna®, uno strumento completo e affidabile in ogni aspetto della vita sui campi.

Ma capiamo meglio di cosa si tratta.

Gestione del magazzino: una questione seria

qdc magazzino

Alla base di ogni azienda agricola di successo, c’è un magazzino organizzato e un buon inventario. In parole povere significa mantenere i livelli di inventario, le materie prime e altri prodotti contabilizzati e in magazzino.

Ad esempio, l’inventario agricolo comprende vari fertilizzanti, agrofarmaci, carburante o sementi che gli agricoltori utilizzano nella loro produzione.

Anche se non sembra una cosa importante, una sana gestione dell’inventario agricolo è una delle abitudini più importanti per una piccola impresa di successo.

Diversi aspetti della produzione agricola sono strettamente correlati alla gestione delle scorte. Si tratta della pianificazione e dell’esecuzione delle attività, della loro registrazione, della garanzia di una completa tracciabilità della produzione e della pianificazione del budget stagionale.

Una cattiva gestione delle scorte porta a problemi da affrontare

Occupati dalle operazioni quotidiane sul campo, gli agricoltori spesso dimenticano che una sana gestione delle scorte è un aspetto molto importante della loro produzione. Le conseguenze di una cattiva gestione delle scorte possono essere significative sia per la produttività che per la redditività dell’azienda.

L’esempio più comune di come la gestione delle scorte influisca sul successo della produzione agricola si ha al momento della semina.

Ogni agricoltore sa che la maggior parte delle colture, in particolare i seminativi, devono essere seminate o piantate in un periodo specifico dell’anno.

Per garantire le condizioni migliori per la crescita delle colture, la semina deve essere effettuata in quel periodo specifico. Se i coltivatori iniziano a seminare il grano e poi improvvisamente si accorgono di essere a corto di scorte di sementi, devono sospendere la semina e procedere all’acquisto.

Nel frattempo, possono verificarsi alcune condizioni sfavorevoli. È molto probabile che si verifichino periodi di pioggia e temperature più basse che possono influire notevolmente sulla germinazione e sulla resa finale.

Un altro esempio comune di cattiva gestione delle scorte è il periodo del raccolto.

Senza conoscere i livelli delle scorte in tempo reale, gli agricoltori non possono preparare una quantità adeguata di sacchi, cassette o pallet per la conservazione della frutta durante il raccolto.

Il tempo necessario per acquistare le scorte allunga i tempi di raccolta, incidendo sulla qualità della frutta e sulla resa finale.

Questi due esempi sopra citati sono solo una goccia nell’oceano di situazioni simili di gestione scorretta dell’inventario aziendale.

Cosa può fare QdC® – Quaderno di Campagna® in questo frangente?

qdc magazzino

Il QdC® – Quaderno di Campagna® gestisce i magazzini di tutti i mezzi tecnici che possono essere utilizzati all’interno di un’azienda agricola per la difesa e la nutrizione delle colture agrarie (come agrofarmaci, fertilizzanti, biostimolanti, corroboranti, sostanze di base, trappole, ausiliari e via dicendo), oltre che sementi e piantine.

Oltre ad agevolare l’inserimento di questi dati, sfruttando le banche dati FitoGest®, FertilGest® e PlantGest® il sistema QdC® – Quaderno di Campagna® può “dialogare” direttamente con i programmi in uso dai rivenditori di questi mezzi tecnici.

Tramite la tecnologia API, una volta terminato l’acquisto del prodotto presso il proprio rivenditore, QdC® – Quaderno di Campagna® riceve direttamente le informazioni dell’acquisto (nome prodotto, quantitativo, data di acquisto, fornitore, informazioni sui documenti amministrativi) ed alimenta automaticamente i magazzini delle azienda agricole.

Si tratta di sfruttare l’“interoperabiliità” che permette a diversi sistemi informatici di dialogare automaticamente evitando di dovere inserire lo stesso dato in piattaforme diverse, come il gestionale del rivenditore e il QdC® – Quaderno di Campagna® in uso presso l’azienda agricola.

Insomma, una vera e propria ancora di salvezza nella pianificazione stagione e un ottimo modo per assicurarsi che tutto sia sempre in ordine.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


QdC® – Quaderno di Campagna® e la gestione del magazzino ultima modifica: 2022-12-05T18:16:09+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati