Banca dati agrofarmaci BDF: uno strumento indispensabile per l’agricoltura e l’ambiente

BDF Banca dati agrofarmaci

Una banca dati per gli agrofarmaci è un elenco completo e costantemente aggiornato in grado di condurre gli operatori a una scelta consapevole. Se creata e aggiornata da professionisti, si rivela in grado di fornire tutte le informazioni necessarie sugli agrofarmaci e sul loro utilizzo.

BDF Banca dati agrofarmaci

Perché serve la banca dati agrofarmaci

I prodotti fitosanitari sono molti e la ricerca sulle sostanze e sul loro impatto ambientale è in costante movimento, così come le normative che la riguardano.

Al pari dei farmaci per uso umano, ogni prodotto ha delle indicazioni precise, delle proprietà e degli usi peculiari, che rendono impossibile ricordare tutto a memoria e utilizzare ogni prodotto nel modo giusto.

La licenza di produzione di un agrofarmaco è inoltre temporanea per sua stessa natura: considerando i cambiamenti che subisce nel tempo, ogni prodotto può mutare nel tempo e rendere obsoleta una descrizione emessa solo qualche mese prima.

Gli stessi prodotti di un’azienda possono essere ritirati dal commercio o sostituiti con nuove formulazioni. Avere, quindi, una banca dati costantemente aggiornata è importante per rimanere al passo con i cambiamenti dell’offerta sul mercato.

Le normative

L’utilizzo di agrofarmaci è severamente regolamentato a livello internazionale: la direzione centrale è dell’EFSA, l’organo dell’Unione europea dedicato alla tutela dei prodotti alimentari.

In Italia la competenza è del Ministero della Salute, che ha il compito di controllare e autorizzare la vendita e l’utilizzo degli agrofarmaci. Per ogni prodotto, quindi, c’è una rigida regolamentazione riguardo dosi e modalità d’utilizzo; una banca dati di agrofarmaci riporta anche tutto questo filone di informazioni. Per ogni prodotto possono essere trovate e visionate l’etichetta, la composizione, la normativa in merito, le caratteristiche fisiche e chimiche del principio attivo.

Le banche dati BDF

I professionisti scelgono professionisti: BDF srl è specializzata nella gestione di banche dati, con l’obiettivo di raccogliere, catalogare e gestire in modo professionale i dati relativi ai diversi mezzi tecnici in agricoltura, per favorire un uso corretto dei prodotti nel rispetto delle normative vigenti. Un team che vanta un’esperienza trentennale si occupa oggi di divulgare la conoscenza sugli agrofarmaci a oltre 2000 utilizzatori della propria banca dati, in cuitrovano tutte le informazioni utili per gestire la difesa fitosanitaria delle colture di loro interesse, siano esse frutticole, orticole, erbacee o altre.

Come funziona una banca dati

Esistono diversi criteri di ricerca nella gestione della banca dati da parte dell’operatore. I principali sono:

  • il nome con cui l’agrofarmaco è in commercio;
  • il numero di registrazione o la data del decreto di autorizzazione del prodotto;
  • la sostanza attiva contenuta nell’agrofarmaco;
  • la data di scadenza dell’autorizzazione del fitofarmaco;
  • la categoria fitoiatrica;
  • lo stato amministrativo del prodotto.

Una banca dati ben strutturata permette di selezionare l’agrofarmaco adatto in base alle esigenze, monitorando costantemente la legge in merito. Più attenzione all’operatore, maggiore attenzione all’ambiente.

 

 

 

 

 

 

 

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Banca dati agrofarmaci BDF: uno strumento indispensabile per l’agricoltura e l’ambiente ultima modifica: 2020-12-16T10:56:11+00:00 da Simona Ruisi

Articoli correlati