Abbacchiatore: come si sceglie quello giusto in un mercato così ricco?

abbacchiatore olive

La raccolta delle olive è una delle fasi più delicate del processo colturale e chiunque si trovi a gestire un piccolo o grande oliveto conosce molto bene l’importanza di questa operazione.

È infatti fondamentale individuare il momento migliore per la raccolta e scegliere le tecniche e gli strumenti più adatti per poter operare al meglio su ogni tipo di pianta.

In genere, la stagione ideale per la raccolta nell’oliveto va dall’inizio dell’autunno fino a circa metà dicembre, ma può variare in base a diversi parametri, come la varietà di oliva e il suo ciclo di maturazione, la destinazione d’uso delle drupe, le condizioni climatiche locali e l’area geografica.

Lontani i tempi in cui la raccolta veniva effettuata esclusivamente con strumenti manuali, oggi sono presenti sul mercato numerosi accessori che permettono di meccanizzare questa operazione sugli olivi in modo efficiente e pratico, massimizzando la capacità di raccolta e riducendo, invece, la fatica degli operatori.

Tra i componenti indispensabili dell’attrezzatura per la raccolta delle olive ci sono gli abbacchiatori. Ma cosa sono esattamente e quali tipologie sono presenti sul mercato?

Scopriamolo insieme.

Che cos’è un abbacchiatore?

Gli abbacchiatori sono la soluzione ideale e rappresentano un metodo efficace per alleggerire lo sforzo fisico degli operatori agricoli.

Un abbacchiatore di qualità, infatti, deve sempre essere progettato per raggiungere due obiettivi: da un lato, un’elevata capacità di raccolta e, dall’altro, il rispetto dell’albero e dell’integrità delle olive.

Le oscillazioni dei loro denti flessibili e intercambiabili assicurano un metodo di raccolta corretto per il benessere della pianta, mentre il loro peso estremamente ridotto aiuta gli olivicoltori a spostare facilmente gli attrezzi tra i rami, senza stress eccessivo per gli arti o la schiena.

Le modalità di alimentazione di questi strumenti sono varie e rispondono a diverse esigenze:

  • i più diffusi ed utilizzati sono gli abbacchiatori elettrici a batteria (solitamente al piombo, ma si possono trovare anche modelli con batteria al litio), leggeri e facili da utilizzare
  • gli abbacchiatori pneumatici ad aria compressa sono alimentati da un motocompressore e sono indicati per chi possiede grandi appezzamenti e necessita di prestazione elevate
  • gli abbacchiatori a scoppio, invece, garantiscono una più ampia libertà di movimento rispetto ai precedenti.

Le aste possono essere fisse o telescopiche, permettendo di raggiungere i rami più alti anche stando a terra e senza dover usare scale.

Quale abbacchiatore scegliere?

Come sempre, prima di impegnarsi nella scelta dell’abbacchiatore giusto è necessario fare un passo indietro ed esaminare quali sono le vostre esigenze in termini di raccolta.

Quanti alberi dovete gestire? Quanto tempo avete a disposizione? Che tipo di investimento potete fare?

Il mercato, fortunatamente, è capace di rispondere a ogni esigenza e, per questo motivo, nelle prossime righe faremo una panoramica generale dei modelli di abbacchiatore che possono andar bene per diverse tipologie di attività e aziende.

Abbacchiatore Geotech Olive Picker 400 Evo

Abbacchiatore Geotech Olive Picker 400 Evo

Abbacchiatore Geotech Olive Picker 400 Evo

L’abbacchiatore Olive Picker 400 Evo è pensato per un uso semiprofessionale, quindi dedicato a chi non deve raccogliere ingenti quantità di olive in poco tempo.

Si tratta di uno strumento poco invasivo, capace di rispettare la pianta di olive senza danneggiarla in alcun modo durante il suo impiego.

La sua alimentazione è a batteria ma, grazie al motore dai consumi bassissimi, ha un’autonomia incredibile, tanto da poter coprire una giornata intera di lavoro.

La sua performance, associata a una capacità di lavoro discreta, lo rendono un buon prodotto per chi vuole il meglio, per un utilizzo di tipo semiprofessionale.

Facile da gestire, il suo peso è di 2,2 kg, mentre la lunghezza dell’asta è di 190 cm, estendibile fino a 280 cm.

I suoi punti di forza sono:

  • La testa a 6 rebbi in carbonio e kevlar
  • Il doppio movimento rotatorio
  • L’asta in alluminio
  • La posizione del motore, posto alla fine dell’asta
  • La sua autonomia

Geotech Olive Picker 400 Evo è un prodotto sicuramente interessante per chi vuole il meglio, anche quando si tratta di un piacevole hobby. Per vedere le sue caratteristiche complete, ecco la scheda tecnica.

Abbacchiatore Castellari Vertigo Carbon

Abbacchiatore Castellari Vertigo Carbon

Abbacchiatore Castellari Vertigo Carbon

L’abbacchiatore Castellari Vertigo Carbon è definibile con due parole: professionale e versatile.

Questo strumento per la raccolta delle olive, infatti, è perfetto in qualsiasi contesto di lavoro, pensato e realizzato per qualsiasi tipo di pianta, sia in pianura che in collina.

Il risultato sarà una raccolta ottimale nel totale rispetto dell’integrità dei vostri alberi.

Come suggerisce il nome, questo abbacchiatore è realizzato in carbonio: i suoi rebbi sono flessibili e hanno una lunghezza di 35 cm, cosa che permette di raggiungere anche le parti più interne della pianta.

L’alimentazione è a batteria, ma questo non inficia la sua performance: il peso di 2,8 kg lo rende uno strumento pratico da maneggiare per qualsiasi operatore, velocizzando notevolmente il processo di raccolta.

Affidabile e potente, l’abbacchiatore Vertigo Carbon permette di portare a termine il lavoro velocemente e senza intaccare la salute dell’ulivo. Per conoscerlo meglio, qui si trova la sua scheda tecnica.

Abbacchiatore Campagnola Hercules

Abbacchiatore Campagnola Hercules

Abbacchiatore Campagnola Hercules

Hercules è l’abbacchiatore di Campagnola pensato per un uso industriale su alberi di grandi dimensioni o a chioma folta.

Si tratta di un top di gamma del brand che, nel realizzarlo, ha puntato molto sulla versatilità e sul rispetto delle piante su cui viene adoperato, garantendo, comunque, il massimo dell’efficienza ed efficacia.

Il suo motore è a induzione e i materiali con cui è costruito (polimerati del carbonio) lo rendono davvero leggero e pratico da usare.

Le sue caratteristiche principali sono:

  • Un’asta che arriva fino a 270 cm
  • Doppia possibilità di utilizzo grazie ai set di rebbi forniti (flessibili o più robusti)
  • Motore a induzione da 550 W
  • Manico ergonomico
  • Doppia velocità di utilizzo

Unico nel suo genere, questo strumento è sicuramente ciò che serve a chi ha bisogno di velocizzare i tempi di raccolta delle olive senza, però, rischiare di danneggiare la pianta.

Consigliato a professionisti, qui si può trovare la sua scheda tecnica completa.

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO


Abbacchiatore: come si sceglie quello giusto in un mercato così ricco? ultima modifica: 2022-09-02T17:39:33+00:00 da Giulia Corrias

Articoli correlati